Pasta di alta qualità prodotti in Italia: audizione in Parlamento

Il 5 dicembre, l'incontro con esperti e rappresentati di organismi di filiera

Questo articolo è stato pubblicato oltre 12 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

pasta-secca-sfondo-bianco-200.jpg
La XIII Commissione Agricoltura, nell'ambito dell'esame del nuovo testo della proposta di legge recante Sviluppo della filiera della pasta di alta qualità prodotta in Italia (C2005), ha svolto l'audizione informale di rappresentanti dei centri di ricerca ed esperti e di rappresentanti degli organismi della filiera.
Il precedenti incontro aveva già coinvolto l'Unipi, Unione industriali pastai italiani, Unione Seminativi, l'Associazione industriali mugnai d'Italia Italmopa e rappresentanti dell'Associazione cerealicoltori toscani (Toscana Cereali).
L'obiettivo del disegno di legge al vaglio della commissione è quello di elaborare disposizioni dirette a definire il prodotto alimentare pasta di alta qualità e a promuoverne la diffusione e commercializzazione, ad esempio tramite l'identificazione di un marchio di qualità per le confezioni.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.559 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner