TRASPORTO MERCI PERICOLOSE, VANTAGGI ED ESENZIONI

Verona, i risultati del convegno Dgsa
A seguito dell’incontro tenutosi a Fiera di Verona sono emerse richieste di chiarimenti riguardo la possibilità di usufruire dei vantaggi previsti dall’ADR per i trasporti in esenzione totale per quantità limitate

Questo articolo è stato pubblicato oltre 13 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

LogoDgsa150.jpg
A seguito del convegno organizzato da DGSA sul a Fieragricola (Verona) il 10 febbraio scorso, sono emerse diverse richieste di chiarimenti riguardo la possibilità "Trasporto dei fitofarmaci pericolosi" di usufruire dei vantaggi previsti dall’ADR (European Agreement Dangerous Goods by Road) per i trasporti in esenzione totale per quantità limitate.
Ha partecipato al convegno il Consulente per la sicurezza di DGSA , Fabrizio Sandrini, che ha illustrato ai partecipanti le novità relative alla compilazioni delle schede di sicurezza ed al trasporto dei fitofarmaci.Le esenzioni si applicano alle merci pericolose imballate in quantitativi stabiliti e spedite in imballaggi esterni (cartoni/pallett), che rispettino un limite massimo di peso.
Le esenzioni totali per quantità limitate consentono, se le condizioni di imballaggio sono soddisfatte, di trattare i prodotti pericolosi alla stregua di prodotti ‘normali’.L’unica prescrizione da osservare sarà quella di etichettare l’imballaggio esterno (cartone/pallett) con una losanga di dimensioni 100 x 100 mm riportante il numero UN del prodotto trasportato, oppure la dicitura LQ (Limited Quantity) nel caso di prodotti diversi all’interno dello stesso collo.Non andranno utilizzati imballaggi omologati, né interni né esterni, non dovranno essere emessi documenti per il trasporto, non dovranno essere applicate le disposizioni previste dall’ADR (trasportatori abilitati, istruzioni scritte, dotazioni di bordo, procedure di carico e scarico.
Questi i quantitativi limite per i fitofarmaci liquidi, considerati pericolosi per l’ambiente: UN 3082 Materia pericolosa dal punto di vista dell’ambiente, liquida, n.a.s.; LQ 7 – Imballaggio interno massimo 5 litri – peso massimo del singolo collo 30 kg.
In sostanza tutti i fitofarmaci classificati con l’UN 3082, imballati in flaconi di capacità inferiore o uguale ai 5 litri e inseriti in colli di peso massimo 30 kg, possono usufruire dell’esenzione totale.
Gli stessi prodotti, imballati in flaconi di capacità superiore ai 5 litri e/o trasportati in colli che superino i 30 kg non possono invece usufruire dell’esenzione totale e rientrano a tutti gli effetti tra le merci ADR.
Ovviamente i limiti quantitativi previsti per usufruire dell’esenzione variano in funzione della pericolosità e dello stato fisico del preparato.

Fabrizio Sandrini Consulente per la sicurezza DGSA Italia S.r.l.

Fonte: Agronotizie

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 196.367 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner