Sfalci d'erba, le opportunità di valorizzazione

Progetto Gr3 - Grass as a green gas resource. Guarda i video della conferenza finale. A cura di Mario A. Rosato

Mario A. Rosato di Mario A. Rosato

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

erbacce-colture-erbacee-by-mfabio-fotolia-750.jpeg

Gli sfasci d'erba presentano maggiore validità e sostenibilità rispetto alle colture energetiche
Fonte foto: © mfabio - Fotolia

Lo scorso venerdì 5 febbraio, nell’ambito delle manifestazioni in programma a Fieragricola 2016 di Verona, si è tenuto il seminario dal titolo “Opportunità di valorizzazione degli sfalci d’erba”. Il Progetto Gr3, coordinato da Veneto agricoltura, in partenariato con l’Università di Verona e altre istituzioni, è già stato presentato in uno dei nostri articoli.

I risultati, presentati durante il congresso di chiusura, confermano la validità e la maggiore sostenibilità, rispetto alle colture energetiche, degli sfalci d’erba come substrato per la digestione anaerobica.

I seguenti video riportano alcune delle relazioni. Chi fosse interessato a ricevere le copie delle diapositive dei vari relatori, può rivolgersi al Servizio convegnistica di Veneto agricoltura: servizio.convegnistica@venetoagricoltura.org. Nella pagina web del Progetto Gr3 esiste una sezione di download dei vari papers riportanti i risultati delle ricerche.
 
Video 1: apertura dei lavori, dottore Giustino Mezzalira, direttore Sezione ricerca e gestione agroforestale

 
Video 2: descrizione del Progetto Gr3, dottore Federico Correale Santacroce, coordinatore del progetto

 
Video 3: il potenziale metanigeno degli sfalci d’erba, professore David Bolzonella, Università di Verona

 
Video 4: esperienze di digestione anaerobica delle canne palustri, ingegnere Mario A. Rosato, Sustainable technologies
 

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: convegni video bioenergie

Temi caldi: Fieragricola 2016

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 206.628 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner