Rifiuti, sottoprodotti e colture dedicate: le nuove risorse

Giovedì 28 novembre, ore 9.30, nell'Aula convegni dell'Istituto di biologia e biotecnologia agraria del Cnr a Milano

Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

rinnovabili-greening-bioenergie-biocarburanti-biomasse-ambiente-sostenibilita-by-angelo19-fotolia-750x500.jpeg

Milano, giovedì 28 novembre
Fonte foto: © angelo19 - Fotolia

L’adozione di biomasse quali materie prime alternative alle risorse fossili e lo sviluppo di processi di trasformazione sostenibili. Sarà questo il focus del convegno "Rifiuti, sottoprodotti e colture dedicate come risorse per la città, l’azienda e per un ambiente sostenibile" che si terrà giovedì 28 novembre, ore 9.00, all’Istituto di biologia e biotecnologia agraria del Cnr di Milano organizzatore  dell'evento in collaborazione con il Dipartimento di scienze bio-agroalimentari.

L'incontro, che si inserisce come iniziativa di “Spazi espositivi per la ricerca - Padiglione Italia Expo 2015”, nata dal concordato Regione Lombardia-Cnr, vuole essere una prima occasione di confronto tra enti di ricerca, regioni, comuni, fondazioni e aziende impegnate in attività di sviluppo di processi per la trasformazione della biomassa, dai rifiuti alle colture industriali. Lo scopo è quello di favorire la nascita anche in Italia di una “community” su questo tema, dove attraverso uno scambio aperto di informazioni ed esperienze si creino nuove occasioni e forme di collaborazione e progettazione congiunte. Particolare attenzione sarà rivolta al tema del recupero dei rifiuti e dei sottoprodotti in ambito industriale e comunale, attraverso la creazione di specifiche filiere produttive. Si tratta di un settore in forte sviluppo che permette di affrontare i problemi ambientali delle amministrazioni locali riducendone i costi di gestione e offrendo occasioni di sviluppo economico e sociale.

Nel corso della prima sessione saranno trattati i temi legati alla chimica verde e alle filiere produttive già attive o con prospettive di sviluppo a breve termine. Sono previsti interventi di ricercatori del Cnr e di rappresentanti di aziende che esporranno le loro attività di ricerca e le tendenze dei loro comparti di attività.
La sessione pomeridiana si aprirà con interventi dedicati al recupero e al riciclo del rifiuto organico e dei sottoprodotti, visti come materia prima per la produzione di energia rinnovabile e in prospettiva di nuovi composti. La sessione si concluderà con la visione di Fondazione Cariplo in tema di valorizzazione della sostenibilità ambientale.


Scarica il programma in formato.Pdf

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 206.640 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner