Rinnovo cariche Cti, Fiper dà voce ai produttori di energia rinnovabile

Si è chiusa l'assemblea annuale del Comitato termotecnico italiano energia ambiente. Per la prima volta Fiper siede nel Consiglio di amministrazione

Questo articolo è stato pubblicato oltre 9 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Fiper_logo.jpg
"Importante riconoscimento per la competenza tecnica di Fiper maturata in questi 10 anni di gestione di impianti di teleriscaldamento a biomassa e biogas agricolo", esordisce soddisfatto Walter Righini.
La presenza di Fiper nel consiglio direttivo del Cti - Comitato termotecnico italiano è un segnale forte: avvicinare il mondo della ricerca e normativo alla realtà di piccole e medie imprese rinnovabili è il presupposto per la creazione e il consolidamento di una offerta energetica delocalizzata di alta qualità, capace di offrire soluzioni tecnologiche di avanguardia in contesti urbanizzati e rurali e soprattutto con l'utilizzo delle fonti rinnovabili. Durante l'assemblea, sono state indicate le principali linee di intervento previste per il 2010, tra cui: trasmissione del calore e fluidodinamica, fonti convenzionali di energia e processi di conversione, riscaldamento e ventilazione, fonti rinnovabili di energia, termo energetica ambientale e sostenibilità, ect.

Appuntamento al 21 maggio per l'elezione della carica di presidente e vice.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.946 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner