Evoluzione Terra, viaggio nelle aziende italiane con New Holland

In onda su Rai Uno dal 28 novembre 2021, il programma si articola in otto puntate dedicate a otto storie di imprese innovative che hanno aderito a un interessante progetto NH

newholland-evoluzioneterra-rai1-2021.jpg

Beppe Convertini intervista agricoltori che utilizzano trattori New Holland
Fonte foto: New Holland

In Italia ci sono aziende agricole che si impegnano a garantire prodotti di qualità e a coltivare in modo sostenibile. A raccontarle sarà il programma televisivo "Evoluzione Terra" di New Holland che - al via da domenica 28 novembre 2021, alle ore 10:25, su Rai Uno - rappresenta lo sviluppo di un progetto partito nel 2020 per sostenere le realtà agricole.

Nel corso di otto puntate (successivamente disponibili anche su RaiPlay), il presentatore Beppe Convertini, a bordo di un trattore NH, accompagnerà il pubblico in un percorso alla scoperta di otto imprese che hanno aderito al progetto del brand di CNH Industrial e investono tutto nella terra. La trasmissione, che mette in luce l'agricoltura high tech, il ruolo delle donne e le operazioni agricole sostenibili, sarà al centro di un'articolata campagna di comunicazione social di New Holland.

Presentazione del programma Evoluzione Terra di New Holland


Focus su innovazione e donne

"Evoluzione Terra è un'iniziativa unica nel suo genere che ci permette di consolidare la leadership sul tema della sostenibilità, sempre più centrale per il Gruppo" dichiara Daniela Ropolo, responsabile Iniziative Sostenibili di CNH Industrial. "Agricoltura 4.0, precision farming, agricoltura sociale, agricoltura biologica, agroecologia e tutela del territorio sono gli ingredienti del programma".

"Si tratta di un'occasione irripetibile per mostrare le eccellenze del settore primario italiano e far conoscere al grande pubblico veri esempi di aziende che puntano su pratiche sostenibili e innovative" dichiara Giulia Giovanardi, responsabile Comunicazione di New Holland Italia. "Le nostre 'storie del trattore' sono un omaggio al lavoro degli agricoltori italiani e, in particolare, al ruolo fondamentale delle donne nelle imprese".