Meccanizzazione agricola, appuntamento ad Agritechnica

Dal 10 al 14 novembre 2009 Hannover (Germania) ospiterà la più grande fiera del settore che quest'anno, nonostante la crisi economica mondiale, punta al grande rilancio

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

agritechnica-hannover-repertorio-macchine-2007.jpg

Una panoramica dell'ultima edizione targata 2007

I costruttori di macchinari agricoli italiani e il relativo ampio settore della componentistica sono ottimisti riguardo al settore della meccanizzazione agricola. Sia il costruttore, Maschio Gaspardo, sia il fornitore di componenti, Ama, due dei maggiori protagonisti nei rispettivi settori, stanno aumentando la loro presenza ad Agritechnica (Hannover - Germania, 10-14 novembre 2009) per raggiungere ancora più clienti.
In occasione di un'anteprima tenutasi a Bologna poche settimane fa, è stata sottolineata l'importanza fondamentale di Agritechnica, la fiera leader dei macchinari agricoli nel mondo, come piattaforma chiave per i costruttori per espandersi e generare nuovi affari.
 
In occasione dell'evento di anteprima, l'umore è stato positivo. Nonostante la crisi economica globale, per i partecipanti del comparto agricolo le opportunità sono in continua crescita. Perfino con problemi della disponibilità del credito nei paesi Cis, gli attori principali sono ottimisti circa la ripresa in questi settori durante l'anno in corso.
Con oltre 250 espositori italiani già registrati, incluso quelli provenienti da entrambi i settori chiave di costruttori di macchinari agricoli e componentistica, le aziende italiane costituiscono il numero maggiore di espositori esteri presenti ad Agritechnica, con circa un'azienda su tre. Sia i costruttori sia i fornitori hanno sottolineato l'importanza di un ufficio DLG in Italia, che supporti la loro partecipazione ad Agritechnica.
 
"Agritechnica è l'unico appuntamento al mondo in cui possiamo raggiungere tutti i nostri mercati di destinazione in un colpo solo e in base ai successi ottenuti l'ultima volta stiamo aumentando la nostra presenza all'evento del 25 percento" spiega Nicola Cardi, responsabile marketing di Maschio Gaspardo.
Il settore della componentistica italiana condivide le previsioni positive. Ama, uno dei più grandi fornitori di componenti Oem e postvendita italiani, sta aumentando la sua superficie espositiva ad Agritechnica.
 
"Nel 2007, il settore della componentistica ad Agritechnica ha raddoppiato e si è avvantaggiato. Quest'anno stiamo facendo un ulteriore passo avanti con un nuovo progetto ed integreremo tutti i nostri settori di prodotti" dice Stefania Rabitti, responsabile delle relazioni esterne dell'Ama.
Agritechnica è la più grande Fiera della meccanizzazione e dell'innovazioni agricola del mondo. Si tiene ad Hannover, in Germania ogni due anni, e si tratta di un evento organizzato dalla Dlg che attira oltre 300.000 visitatori da tutto il mondo. Sia gli agricoltori sia il mercato considerano Agritechnica il luogo in cui fanno il loro debutto i principali sviluppi agricoli. Oltre a una gamma completa di macchinari, l'evento di quest'anno si concentrerà in particolare sul cambiamento climatico, la conservazione del suolo e la carenza di risorse idriche, oltre che sul commercio di macchinari usati e sulle opportunità per i giovani agricoltori.
 
Per informazioni:
Raffaele Talarico - tel. 0429/603780 - fax 0429/611743 - cel. 389/4227414

Fonte: Dlg

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 239.850 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner