Matteo Bartolini diventa membro dei Georgofili

Il presidente di Cia Umbria è stato nominato accademico aggregato dell'accademia fiorentina dove farà il suo ingresso ufficiale il prossimo 21 aprile in occasione dell'inaugurazione del nuovo anno accademico

matteo-bartolini-by-cia-jpg.jpg

Matteo Bartolini, presidente di Cia Umbria, diventa accademico aggregato dei Georgofili
Fonte foto: Cia

Matteo Bartolini, presidente di Cia Umbria, è stato nominato accademico aggregato presso l'Accademia dei Georgofili di Firenze.

La nomina è stata decisa su proposta della sezione internazionale di Bruxelles dell'accademia ed è arrivata all'interessato dopo una lunga esperienza professionale, sia come imprenditore agricolo e sia soprattutto per la sua attività nel mondo della rappresentanza agricola.

Matteo Bartolini, 45 anni, infatti è già stato presidente del Ceja, il Consiglio europeo dei giovani agricoltori - che racchiude trenta organizzazioni di 24 paesi europei, con oltre due milioni di produttori affiliati - vicepresidente nazionale di Federbio e, di recente, anche consulente della Banca mondiale per la programmazione delle politiche agricole.

Bartolini farà ufficialmente il suo ingresso come nuovo membro dei Georgofili il 21 aprile 2021 in occasione della cerimonia inaugurale del 268esimo anno accademico che, per la situazione sanitaria in corso, si svolgerà in via telematica.

Il presidente di Cia Umbria e ora nuovo accademico dei Georgofili si è detto onorato e lusingato per questa nomina, ringraziando la sezione di Bruxelles e dichiarando che questo incarico andrà a rafforzare la rete di collaborazione con l'Europa

"Un aggancio ulteriore per recepire più velocemente quanto accade in Europa, e per trasferire le nostre idee a Bruxelles, avendo la possibilità di attingere dall'ampia e autorevole conoscenza scientifica che ha la sua fonte nella storica Accademia dei Georgofilisono state le sue parole.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 259.083 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner