Bologna Award 2019, tra cibo e sostenibilità

Promosso da Fondazione Fico con il Caab, il Centro agroalimentare di Bologna, il festival, giunto alla quarta edizione, è in programma dall'11 al 16 ottobre 2019

bologna-award-2019-fonte-bologna-award1.png

in via Paolo Canali, 8 (Bo)

Incontri, dialoghi, eventi scenici, lezioni magistrali, proiezioni ed altri eventi declinati intorno al cibo e alla sostenibilità, binomio centrale per il futuro della terra.

E' questo il programma della quarta edizione di Bologna award, il premio internazionale per la sostenibilità agroalimentare promosso da Fondazione Fico con il Caab, il Centro agroalimentare di Bologna.

Tra il centro storico di Bologna e Fico, l'edizione 2019, che vanta la partnership tecnica della Fao, si trasformerà in un vero e proprio festival, in programma da venerdì 11 a mercoledì 16 ottobre, Giornata mondiale dell'alimentazione.


Gli appuntamenti

Appuntamento presso la Coop ambasciatori, in via degli Orefici 19, per la giornata inaugurale del Bologna Award.
L'attore televisivo Patrizio Roversi condurrà l'incontro con lo scrittore Gian Mario Villalta e gli antropologi Marino Niola ed Elisabetta Moro.

Riccardo Iacona e Ron Finley saranno invece i protagonisti di domenica 13 ottobre, nell'arena di Fico Eataly world, dove converseranno con l'agroeconomista Andrea Segrè, presidente del Caab e di Fondazione Fico, e con Duccio Caccioni, coordinatore scientifico di Fondazione Fico.
Bologna Award premierà anche Lucio Caracciolo, esperto di geopolitica, direttore di Limes e presidente di MacroGeo, lo storico dell'alimentazione Massimo Montanari, l'autrice e giornalista Eliana Liotta per l'impegno nella divulgazione e comunicazione scientifica. 

Bologna Award proporrà anche un incontro organizzato con il ministero degli Affari esteri, martedì 15 ottobre dalle 15,30 nell'arena di Fico Eataly world.

Scopri il programma completo


Premi sostenibili

Aspetto peculiare di Bologna Award è che i vincitori, sin dal momento dell'accettazione, si impegnano a conferire il valore del premio in favore di progetti e iniziative di settore sostenibili, durevoli e/o solidali, affinché la ricerca possa ulteriormente progredire e moltiplicare circoli virtuosi nell'ambito agro-alimentare e agro-ambientale sul pianeta.

Coordinata da Duccio Caccioni, compongono la giuria anche Nadia El Hage Scialabba e René Castro-Salazar (Fao), Paolo De Castro (Parlamento europeo), Chennaiah Poguri (Asian Peasant Coalition e Action Aid India), Michael Hurwitz (direttore Grow NYC), Mauro Agnoletti (Università di Firenze), Marino Niola (Univ. Suor Orsola Benincasa- Napoli) e Andrea Pieroni (Rettore Università Scienze gastronomiche di Pollenzo).

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.341 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner