Enoforum, l'innovazione s'incontra a Vicenza

Gli attori del settore vitivinicolo si danno appuntamento al Vicenza Convention Centre dal 21 al 23 maggio 2019

bicchieri-vino-rosso-by-boule1301-fotolia-750-jpeg.jpg

Vicenza, 21-23 maggio 2019
Fonte foto: © boule1301 - Fotolia

A Vicenza sarà possibile trovare l'innovazione del settore vitivinicolo dal 21 al 23 maggio prossimi, in occasione di Enoforum il congresso tecnico-scientifico dedicato al settore vitivinicolo che riunirà più di 1.200 tecnici con 70 gruppi di ricerca e 40 aziende. 

L'evento, che si tiene ogni due anni in Italia, Spagna e Portogallo (InfowineForum), giunge alla sua 12° edizione e offrirà ai tecnici della vite e del vino una panoramica completa delle più recenti innovazioni a livello mondiale, con tre giorni di conferenze in due diverse sale, poster, degustazioni, spazi espositivi e soprattutto scambio di informazioni e opinioni con colleghi.
Oltre alla collaborazione con Sive, Società italiana di viticoltura ed enologia, e con Assoenologi dal 2017, in questa edizione si aggiunge quella con Unione italiana vini ad arricchire ulteriormente l'evento di contenuti innovativi.

Il programma dell'edizione 2019 prevede:
  • 24 moduli monotematici
  • 15 lavori candidati al premio Assoenologi Giuseppe Versini
  • 15 lavori candidati al Premio Oenoppia
  • Oltre 22 relazioni su progetti di ricerca europei e regionali
  • I video dei finalisti del concorso “Innovation Challenge”
  • 8 sessioni di degustazione dimostrative e sperimentali
  • 28 desk aziendali
Uno spazio poster con decine di lavori sperimentali.

Il 10 maggio 2019 termina la possibilità di effettuare l'iscrizione online, che permette di accedere direttamente velocizzando l'ingresso in Fiera.

Scopri i dettagli della 12° edizione di Enoforum

 
Aggiornamento del 30 maggio 2019: Ecco la videointervista realizzata al temine dell'evento
 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 191.653 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner