Nord Italia, risorse per sistemi di qualità e attività di promozione

In Valle d'Aosta ci sono ancora alcuni mesi di tempo per le domande di contributo sulle attività di promozione delle Op locali, mentre in Friuli si guarda ai sistemi di qualità agroalimentare

Lorenzo Pelliconi di Lorenzo Pelliconi

azienda-fattoria-reale-del-torcino16feb2016fattorie-garofalo.jpg

Fattorie didattiche in Emilia Romagna, in arrivo un'importante sburocratizzazione
Fonte foto: © Fattorie Garofalo

Sempre più attenzione a comunicazione e promozione nel settore agroalimentare. In Friuli Venezia Giulia nuove risorse fino al 2021 per la formazione e i sistemi di qualità dei prodotti regionali, mentre in Valle d'Aosta c'è tempo fino a fine settembre per le domande per i contributi alle Organizzazioni di produttori locali.
Sburocratizzazione per le fattorie didattiche in Emilia Romagna.


Friuli Venezia Giulia

Psr, contributi per formazione e sistema qualità dei prodotti regionali
La giunta regionale friulana ha deliberato per l'anno 2019 il regolamento per la "Programmazione del sistema integrato dei servizi di sviluppo agricolo e rurale", per il triennio 2019-2021, che va a disciplinare le attività da intraprendere nel campo dei servizi per la promozione delle conoscenze, le modalità di realizzazione e di presentazione dei progetti e le domande e gli importi dei finanziamenti.

I contributi assegnati sono indirizzati per la promozione delle conoscenze attivate per il 2019 e sono rivolti alla consulenza e all'assistenza specialistica altamente qualificata in viticoltura , olivicoltura, frutticoltura, orticoltura e delle grandi colture a seminativo, finalizzati allo sviluppo e all'applicazione di moderne tecniche di lotta guidata, integrata e biologica a valenza collettiva, riservata ai consorzi Doc e Docg viticoli, a quelli olivicoli e alle organizzazioni dei produttori biologici nei settori frutticolo, orticolo e delle grandi colture a seminativo.


Valle d'Aosta

Psr, possibilità di sostegno alle attività di promozione per i produttori locali
C'è tempo fino a lunedì 30 settembre 2019 per presentare domanda per ottenere i contributi destinati ad attività di informazione e promozione dei prodotti agricoli nel mercato interno.
Possono beneficiare degli aiuti le associazioni di produttori coinvolte in uno o più regimi di qualità e le iniziative ammesse riguardano ad esempio la realizzazione di pubblicazioni e prodotti multimediali, siti web, campagne promozionali, seminari e workshop, l'acquisto di spazi pubblicitari e finanziare l'organizzazione e partecipazione a fiere.

"L'intervento del meccanismo Psr rappresenta un sostegno importante alle azioni intraprese dalle associazioni dei produttori per promuovere le filiere di qualità del nostro territorio – sottolinea l'assessore Laurent ViérinDa quest'anno è introdotta la possibilità di presentare anche progetti biennali in quanto riteniamo che questo possa agevolare i beneficiari nell'avvio di programmi strategici che a medio termine sappiano offrire opportunità di ricadute socio-economiche per gli operatori del settore".


Emilia Romagna

Fattorie didattiche, meno burocrazia per iscriversi
In Emilia Romagna è stato individuato una nuova modalità semplificata oltre a quella standard per inoltrare la domanda d'iscrizione nell'elenco delle fattorie didattiche.
E' quindi possibile un iter semplificato, tramite il supporto dei CAA "abilitati", con una pratica per cui vale l'istituto del silenzio assenso per rendere più rapida l'iscrizione nell'elenco, al fine di consentire alle imprese agricole la possibilità di presentare al Comune competente "la Segnalazione certificata di inizio attività" (Scia) indispensabile per poter svolgere l'attività di fattoria didattica.

I servizi territoriali possono così proseguire l'acquisizione delle domande e la successiva istruttoria, definendo tale modalità operativa come "standard" e mantengono l'esclusiva competenza d'iscrizione nell'elenco degli operatori.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 195.888 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner