Interpoma, si alza il sipario a Bolzano

Da oggi, 15 novembre, a sabato Bolzano sarà la capitale della mela: parte l'11° edizione della fiera specializzata unica nel suo genere perché la sola a livello internazionale dedicata alla mela, il prodotto per eccellenza dell’Alto Adige

interpoma-2-by-marco-parisi-750x500.jpg

Interpoma è in programma a Fiera Bolzano, da oggi al 17 novembre 2018
Fonte foto: © Marco Parisi

I numeri di Interpoma fanno prevedere un'edizione che lascerà il segno: 25mila m2 di esposizione, 25 relatori di fama internazionale, 20mila operatori professionali in arrivo da tutto il mondo e nove tour guidati per scoprire i segreti del settore melicolo in Alto Adige. Al via da oggi, 15 novembre, l'11° edizione dell'appuntamento internazionale di Bolzano dedicato al settore della mela che proseguirà fino a sabato 17.
 

Il mondo melicolo si mette in mostra

Confermate 460 aziende espositrici provenienti da venti paesi di tutto il mondo: Austria, Belgio, Croazia, Francia, Germania, Giappone, Inghilterra, Italia, Olanda, Polonia, Repubblica Ceca, Russia, Spagna, Svizzera, Ungheria, Irlanda, Corea, Slovenia, Serbia e Stati Uniti. Dalle tecniche per la coltivazione, all'immagazzinamento, alla selezione, imballaggio e commercializzazione: su 25mila m2 saranno in mostra tutte le novità che riguardano la coltivazione della mela.
 

La mela nel mondo

Il tradizionale congresso "La mela nel mondo" quest'anno si concentrerà nei primi due giorni, giovedì 15 e venerdì 16, e non sarà prevista la sessione del sabato.
Circa 25 relatori si alterneranno nelle due giornate, suddivise a loro volta in due parti ciascuna: il giovedì sarà dedicato ai "Trend nell'Europa dell'Est e Asia" e alle "Tendenze internazionali nell'innovazione varietale, il genoma del melo e le foreste del melo selvatico nel Kazakistan", mentre i focus del venerdì saranno "La melicoltura sostenibile nella produzione Bio e nella produzione integrata" e "High-tech nella frutticoltura di domani". I relatori provengono da Austria, Francia, Italia, Germania, Paesi Bassi, Polonia, Cina, India, Nuova Zelanda.
 

Porte aperte in Alto Adige

Nove tour guidati riservati agli operatori e alla stampa arricchiscono il programma di Interpoma: l'obiettivo è quello di promuovere la conoscenza dell'avanzata realtà produttiva altoatesina e mostrare i più innovativi sistemi di lavorazione.
Sono stati pianificati tre tour oggi, giovedì 15 novembre, cinque venerdì 16 novembre e uno nella giornata conclusiva, sabato 17 novembre. Oltre alle tradizionali visite dedicate al settore biologico e alle tecnologie, le novità di quest'anno saranno gli Interpoma Innovation Tour e il Tour di Melinda. Nella giornata di venerdì si potrà prendere parte alle visite dedicate alle innovazioni in campo alimentare: Noi Techpark, il parco tecnologico dell'Alto Adige che connette imprese, ricercatori e studenti per generare innovazione, farà toccare con mano la realtà di alcune startup operanti nei settori delle tecnologie alimentari, automazione, tecnologie verdi & alpine. Sabato mattina, invece, sarà la volta dell'Interpoma Tour Melinda, con una prima visita a MondoMelinda, il centro visitatori del Consorzio Melinda a Segno di Predaia (Tn) per poi proseguire per le celle ipogee, immense gallerie ricavate nella roccia a 275 m sotto la superficie della terra in cui vengono conservate le mele.
 

Startup Village, l'innovazione secondo Interpoma

Con alle spalle due edizioni di successo di "Interpoma Innovation Camp", Fiera Bolzano prosegue nel suo cammino di portavoce dell'innovazione in campo agricolo e introduce il primo "Interpoma Startup Village", una piattaforma di scambio di nuove idee e tematiche innovative da sviluppare nel settore agricolo-melicolo, tra aziende consolidate e startup con giovani talenti e esperti del settore. Robotics, superfood & software solutions sono le parole chiave di questa edizione, le startup selezionate sono cinque: Blue Tentacles, X-far, Perfrutto, Hse e Revotree ed hanno la possibilità di esporre in un'area riservata nei padiglioni di Interpoma.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.517 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner