Autoimprenditorialità in agricoltura: le nuove disposizioni

Online sul sito di Ismea le istruzioni applicative del decreto Mef di concerto con il Mipaaf. A cura di CICA Bologna, Assistenza tecnica e servizi per lo sviluppo delle imprese

231 Academy CICA Bologna di 231 Academy CICA Bologna

agricoltura-campi-campo-gilallo-colline-by-taiga-fotolia-750.jpeg

Le domande di ammissione alle agevolazioni saranno esaminate secondo l'ordine cronologico di presentazione
Fonte foto: © Taiga - Fotolia

Sono online sul sito di Ismea le nuove istruzioni applicative del decreto Mef di concerto con il Mipaaf del 18 gennaio 2016 e s.m.i. recante "Misure in favore dell'autoimprenditorialità in agricoltura e del ricambio generazionale" (agevolazioni previste dal Capo III del Titolo I del Dlgs 185/2000).

L'obiettivo della misura è quello di favorire il ricambio generazionale in agricoltura e l'ampliamento di aziende agricole esistenti attraverso il finanziamento di progetti di sviluppo o consolidamento nei settori della produzione agricola, della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli e della diversificazione del reddito agricolo.

Le agevolazioni concedibili alle micro, piccole e medie imprese consistono in un mutuo agevolato a tasso zero per un importo non superiore al 75% delle spese ammissibili; nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, sarà possibile ottenere, in alternativa, un contributo a fondo perduto fino al 35% della spesa ammissibile nonché un mutuo agevolato a tasso zero di importo non superiore al 60% della spesa ammissibile.

È già possibile inoltrare le domande di ammissione alle agevolazioni - che saranno esaminate secondo l'ordine cronologico di presentazione - esclusivamente attraverso il portale dedicato sul sito di Ismea.


Assistenza tecnica e servizi per lo sviluppo delle imprese 
nei seguenti settori
Agricoltura
 Progettazione e Sviluppo 
Finanziamenti pubblici agevolati
Organizzazione Aziendale
Energie Rinnovabili
Sito internet:  www.cicabo.it

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 191.436 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner