Confagricoltura Bologna, eletto il nuovo presidente

Guglielmo Garagnani: "L’agricoltore deve recuperare il suo ruolo nei campi e favorire l’avvicinamento della campagna alla città"

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

da-six-davide-venturi-guglielmo-garagnani-marco-caliceti-fonte-confagricoltura-bologna.jpg

Da sinistra: Davide Venturi, Guglielmo Garagnani e Marco Caliceti
Fonte foto: © Confagricoltura Bologna

"L’agricoltore deve recuperare il suo ruolo nei campi e fuori, all’interno della società, come forza interlocutrice capace di trasmettere i valori della terra e favorire l’avvicinamento della campagna alla città".
Queste le prime parole di Guglielmo Garagnani, il neo presidente di Confagricoltura Bologna eletto l'8 giugno 2017 dall’assemblea generale dei soci.
  
Sarà affiancato dai vice-presidenti Marco Caliceti e Davide Venturi e succederà a Gianni Tosi dopo sei anni di mandato.
 
"C’è bisogno di centralità dell’agricoltura e non di un’agricoltura schiacciata da un sistema soffocante  – ha dichiarato il neo presidente – Cominceremo a rafforzare i legami con i cittadini rendendo chiaro il ruolo determinante della campagna per una corretta crescita economica di Bologna, a cominciare dalla crescente presenza di un turismo straniero sempre più alla ricerca delle radici della città".

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 239.044 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner