Rete Filiera Sicilia, dal paniere alla vetrina romana

Il contratto di rete siciliano sbarca a Roma per valorizzare prodotti e territorio delle aree interne di Catania e Caltanissetta

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

contratto-di-rete-nodo-di-rete-sicilia11mag2016contratto-di-rete-nodo-di-rete-sicilia.jpg

Il paniere Valore Sicilia valorizzato dal Contratto di Rete Filiera Sicilia è una realtà
Fonte foto: © Contratto di rete Filiera Sicilia

La valorizzazione delle produzioni agroalimentari, delle risorse culturali, artigianali ed enogastronomiche di qualità dei territori della Sicilia con i contratti di rete è in parte già una realtà.

Lo testimonia l'evento promosso dal Gruppo di azione locale Kalat Est - che si estende su 12 Comuni in provincia di Catania fino a Niscemi in provincia di Caltanissetta - e dal comune di Palagonia (Ct) e che verrà presentato a Rest Art Rome, martedì 17 maggio 2016, alle ore 18.30. "Strategie di valorizzazione dell’agroalimentare di qualità - Rete Filiera Sicilia -  e promozione della prima vetrina dei prodotti della piattaforma Valore Sicilia" il tema della serata.
 
Sarà presentata alla stampa e agli operatori economici un’azione di sistema realizzata nell’ambito del Piano di sviluppo del Calatino, a valere sul Programma di sviluppo rurale della Sicilia 2007-2013, con la realizzazione di una "Struttura operativa per l'organizzazione, la commercializzazione e il marketing dell'offerta territoriale".
 
L’evento, in sinergia con la recente costituzione della "Rete Filiera Sicilia" - il contratto di rete d’imprese del paniere "Valore Sicilia" - punta a veicolare un’immagine comune legata a tracciabilità, sostenibilità e garanzia di origine siciliana e connessione con le specificità del territorio e vanta tra i punti di forza la commercializzazione di prodotti d’eccellenza fortemente legati al territorio siciliano.
 
Nei locali di Rest Art Rome, a Circo Massimo, nel cuore della capitale, in una location frequentatissima visitata da migliaia di turisti, è stata allestita la prima vetrina stabile che fungerà da punto espositivo permanente delle specialità agroalimentari del territorio. I prodotti del paniere "Valore Sicilia" saranno anche una vetrina del territorio, che suggerirà percorsi e itinerari alla scoperta delle tipicità alimentari e delle bellezze culturali e artistiche alle quali i prodotti fanno riferimento.
 
Questa prima attivazione, a cui ne seguiranno delle altre, consente di creare una vetrina dei prodotti agroalimentari di qualità, con un paniere rappresentativo dei prodotti siciliani.
 
Per il raggiungimento di tali obiettivi sono state avviate azioni di sostegno alle filiere produttive mediante il supporto allo sviluppo e organizzazione, tra le aziende esistenti e di nuova costituzione, di un approccio collettivo alle strategie di valorizzazione e alla verifica di forme di collaborazione innovative.
 
Le aziende interessate a valorizzare i propri prodotti e/o servizi, presentarli in questa vetrina e partecipare ai programmi strategici avviati, devono registrarsi alla piattaforma www.valoresicilia.net.
 
Il portale rappresenta tutti i prodotti e le aziende della rete dedicando particolare attenzione a quelli certificati e in possesso di denominazioni d'origine e permette l'apertura dell'offerta agroalimentare a livello nazionale e internazionale, attraverso lo sviluppo di azioni e rapporti di tipo commerciale supportate da tecnologie d’avanguardia.

In tal senso, attraverso la scansione del QR Code, l'utente verrà automaticamente profilato dal Gal ed entrerà in un sistema biunivoco. L'utente in cambio - tramite i dispositivi mobili - avrà libero accesso alle informazioni su aziende e prodotti e sul relativo sistema di rintracciabilità che garantisce l'origine siciliana dei prodotti.
 
L’obiettivo strategico per la programmazione 2014-2020, considerati i risultati tangibili delle attività promosse dai Gal siciliani e dall’Agenzia per il Mediterraneo, con i precedenti Piani di sviluppo locale nell’ambito di Leader, sarà il consolidamento dei risultati ottenuti.

In particolare, si punta a rafforzare le azioni di sistema rappresentate dalle piattaforme "Nodo di Rete-Valore Sicilia", "Il Passaporto del Gusto", "Itinerari Calatini", "Ruralità Mediterranea", e la messa a punto di strumenti efficaci per supportare l’implementazione della appena costituita "Rete Filiera Sicilia", ulteriori vetrine ed o e-commerce per la competitività sui mercati.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.517 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner