Psr 2014-2020 e coltura alternativa del melograno

L'incontro di presentazione sulle opportunità concesse dai nuovi fondi comunitari europei si terrà domani, venerdì 22 aprile, a Carinola (Ce), Palazzo Novelli, ore 10.00. L'evento è organizzato da Agricerti in collaborazione con Acliterra

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

melograno-by-subbotina-anna-fotolia.jpeg

Carinola (Ce), venerdì 22 aprile 2016, ore 10.00
Fonte foto: © Subbotina Anna - Fotolia

Domani, venerdì 22 aprile, a Carinola (Ce) si terrà l’incontro di presentazione del Psr 2014-2020, nuova opportunità di finanziamento per lo sviluppo rurale in Italia e in Terra di Lavoro. L’evento si svolgerà a Palazzo Novelli, in piazza Mazza, dalle ore 10.00, ed è stato organizzato dall’associazione agricola campana Agricerti in collaborazione con l’associazione Acliterra e il patrocinio del Comune di Carinola, dell’Ordine dei dottori agronomi e dottori forestali della Provincia di Caserta, della Regione Campania e della Provincia di Caserta. La discussione verterà sulle linee guida del programma e sulle opportunità offerte dall’impianto di culture alternative, in particolar modo del melograno, per il rilancio del comparto e la valorizzazione delle imprese.

"La pianura Calena – ha detto il presidente del’associazione Agricerti Pasquale Galdieri - è un'area a spiccata vocazione agricola. L'ordinamento colturale prevalente è quello frutticolo, rappresentato principalmente da drupacee. In questi ultimi anni, l'andamento del mercato frutticolo ed, in particolare, quello relativo alla coltura del pesco, ha dato bassissimi margini di remunerazione, per cui come associazione abbiamo avvertito la necessità di organizzare un incontro divulgativo per rappresentare quali sono le nuove possibilità di sviluppo previste dal nuovo Psr 2014-2020, i cui bandi saranno pubblicati nei prossimi mesi. Riteniamo importante divulgare questo strumento di sviluppo che la Ue mette a disposizione degli agricoltori per il tramite della Regione Campania. Strumento che mira principalmente all'innovazione tecnologica e al rinnovamento generazionalecolturale. A tale proposito, abbiamo ritenuto opportuno invitare il presidente del Consorzio Pomgrana per parlare di questa nuova coltura che si sta sviluppando notevolmente in altri Paesi europei e, negli ultimi anni, anche in Italia. Coltura molto apprezzata per l'alto contenuto di antiossidanti e che, a nostro avviso, potrebbe diventare un'alternativa a quella del pesco”.

L’incontro vedrà gli interventi, oltre a quello del presidente di Agricerti Pasquale Galdieri, del presidente del gruppo consiliare regionale Centro democratico-Scelta civica Giovanni Zannini, del presidente della Provincia di Caserta Angelo Di Costanzo, del presidente Pomgrana Domenico Annichiarico, del dirigente regionale per il supporto alle imprese del settore agroalimentare Daniela Lombardo, del dirigente Uod 17-Servizio territoriale di Caserta Giampaolo Parente, del presidente dell’Ordine dei dottori agronomi e dottori forestali della Provincia di Caserta Giuseppe Maccariello, del presidente provinciale Acliterra Michele Zannini e del sindaco di Carinola Luigi De Risi.

I professionisti del settore partecipanti all’incontro riceveranno al termine gli attestati di partecipazione, valevoli per il riconoscimento dei crediti formativi professionali.

Per maggiori informazioni clicca QUI

Fonte: Agricerti

Tag: convegni psr

Temi caldi: Psr 2014-2020

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 196.531 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner