Agricoltura biologica e biodinamica, 7° premio Firab

L’edizione 2013 è aperta a candidature per tesi sperimentali discusse nel corso del 2012. Le domande dovranno essere presentate entro il 28 settembre

Questo articolo è stato pubblicato oltre 6 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

campo-di-grano-e-papaveri-1-barry-bassi.jpg

Le domande dovranno essere presentate entro il 28 settembre
Fonte foto: Barry Bassi Photographer®

Torna anche quest'anno il premio per tesi di laurea in agricoltura biologica e biodinamica della Fondazione italiana per la ricerca in agricoltura biologica e biodinamica, Firab.

L’obiettivo è valorizzare le attività dei giovani neolaureati che si sono distinti attraverso lavori di tesi che testimoniano ricerche e studi capaci di aumentare e qualificare la mole di informazioni scientifiche, tecniche e intellettuali volte all’avanzamento del biologico. Il premio, giunto alla settima edizione, ha assegnato in questi anni un numero significativo di borse di studio, godendo della collaborazione di varie istituzioni.

L’edizione 2013, aperta a candidature per tesi sperimentali discusse nel corso del 2012, vede la collaborazione  di Banca popolare etica che assume un significato importante  sia per il per contributo che questa svolge nel sostegno dell’agricoltura biologica, sia per la prosecuzione di un percorso comune  avviato fin dalla  costituzione di Firab.

Il premio dà  un riconoscimento agli autori di tesi di laurea specialistica che abbiano come tema l’agricoltura biologica e biodinamica, sotto qualunque aspetto: tecniche colturali, metodi di allevamento e benessere animale, valutazione di impatto, ambientale, biodiversità, sostenibilità, analisi di mercato e marketing.

Le domande dovranno essere presentate entro il 28 settembre e i premiati saranno invitati entro la fine del 2013 a ritirare il premio in occasione di un evento pubblico promosso o partecipato da Firab e Banca popolare etica.

Per informazioni clicca QUI

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.475 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner