Porte aperte alla Fondazione Edmund Mach di S. Michele all'Adige

Domenica 20 novembre 2011, una giornata di visite, percorsi scientifici, stand e degustazioni alla scoperta delle attività Fem

Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

iasma-sede.jpg

Domenica 20 novembre la Fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige apre le porte, come tradizione vuole ogni due anni, alla cittadinanza.  La manifestazione si svolgerà dalle 10 alle 17 e sarà possibile visitare con percorsi guidati i luoghi storici, come la cantina, la chiesa e il monastero, ma anche la scuola con le aule didattiche ed i laboratori con l’impianto ittico e la cantina di microvinificazione. 

L’occasione per conoscere e toccare con mano che “cosa fa” la Fondazione di San Michele, le sue attività, i suoi corsi, i suoi progetti, i piccoli e grandi segreti di diverse professionalità. Lo staff organizzatore, che coinvolge il personale della Fondazione Mach, dai docenti agli studenti, dai tecnici ai ricercatori, dagli operai dell’azienda agricola al personale amministrativo, è al lavoro da mesi per programmare uno degli eventi tra i più attesi. Saranno proposte tre differenti visite guidate, ma le aree aperte all’interno del campus potranno essere visitate anche liberamente. Il percorso scolastico riguarda aule, laboratori, strutture scolastiche, biblioteca e serra studenti; il percorso scientifico-sperimentale coinvolge le strutture di ricerca e sperimentazione, passando per il centro ittico, la cantina di microvinificazione; il percorso storico sarà un affascinante salto nel passato  tra la chiesa parrocchiale di San Michele, l’ex monastero agostiniano, la sala degustazione e la cantina storica.  

Su prenotazione è possibile partecipare alle degustazioni guidate di vino, prendere parte alle analisi sensoriali “cibo per i sensi”, testare i radiocollari “sulle tracce degli animali: girovagando alla scoperta dei nostri piccoli amici”, visitare il laboratorio di analisi chimica per conoscere da vicino le analisi dei terreni e dell’aroma del vino.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 218.244 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner