HarvAssist, nuovo portale per la viticoltura

Progetto a cura dell'Istituto agrario San Michele, Cavit e Cnr - Ibimet

Questo articolo è stato pubblicato oltre 9 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

harvassist.jpg
D’ora in poi per assistere il tecnico viticolo nella scelta del momento migliore per la raccolta un valido aiuto lo fornirà HarvAssist, il portale web creato dall’Istituto agrario di San Michele all’Adige, sviluppato nell’ambito della convenzione con Cavit e destinato, per il momento, alla gestione dei vigneti del progetto qualità “I Masi” che coinvolge 130 vigneti localizzati in tutta la provincia di Trento.
Il portale, progettato da Roberto Zorer e Luca Delucchi, si basa su un database geospaziale sviluppato assieme al Cnr - Ibimet di Firenze e su una semplice interfaccia web per la gestione e visualizzazione dei dati. In mappa sono visibili i vigneti da cui provengono le uve in fase pre-vendemmiale; sono inoltre riportate vigneto per vigneto le analisi chimiche fornite dal laboratorio di Cavit relativamente alle uve dell’annata in corso e a quelle delle vendemmie precedenti, nonché le proiezioni della vendemmia basate su modelli di maturazione sviluppati a San Michele.

“I modelli mettono in relazione i fattori che condizionano la maturazione - tra cui la cultivar, la localizzazione geografica del vigneto, il clima - e i principali parametri chimico-analitici di interesse enologico (zuccheri, ph, acidità) impostati come ottimali dall’enologo per una specifica tipologia di vino da produrre”
spiegano Giorgio Nicolini e Fabrizio Marinconz, coordinatori della convenzione rispettivamente per quanto riguarda Istituto agrario e Cavit. In questo modo è possibile ricevere delle proiezioni sul momento ideale per la vendemmia.
Il portale web si trova all’indirizzo http://harvassist.fmach.it. L’accesso alla cartografia e ai dati è limitato, per il momento, ai tecnici di Cavit e dell’Istituto agrario.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 196.363 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner