Matermacc batte la crisi

Nonostante il difficile contesto economico, l'azienda di Pordenone fa segnare ottimi risultati economici: nel 2013 il fatturato è stato di oltre 18 milioni, con un utile netto d’esercizio di 2 milioni 650 mila euro

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

matermacc-vince-la-crisi.jpg

MaterMacc tra le migliori 500 imprese del Friuli Venezia Giulia
Fonte foto: Messaggero Veneto, edizione del 5 febbraio 2015

La notizia, riportata dal quotidiano locale 'Messaggero Veneto' di giovedì 5 febbraio, inserisce Matermacc, di Pordenone, tra le migliori aziende del Friuli Venezia Giulia.

Lo studio dal quale nasce la classifica analizza il volume d’affari e l’utile netto aziendale; Matermacc, nel 2013  l'azienda, con sede produttiva a San Vito del Tagliamento, ha raggiunto un fatturato di 18 milioni 192 mila euro segnando un netto rialzo sul dato del 2007 quando si parlava di 7 milioni 112 mila euro.
L’utile netto d’esercizio, sempre per l’anno 2013, è stato di 2 milioni 650 mila euro.

Un quadro che dimostra come Matermacc, grazie agli investimenti in sviluppo e ricerca sia riuscita a raggiungere risultati considerevoli che gratificano ampiamente gli sforzi compiuti in questi anni e che hanno portato l'azienda, oggi, a commercializzare i propri prodotti in sessanta Paesi tra cui Russia, Cina, Est Europa che rappresentano le aree più floride, seguite da Italia, Argentina, Francia e Germania.

Osservando lo studio più in generale, i risultati di bilancio ottenuti dalle imprese più competitive riflettono un modo nuovo di competere su scala internazionale. In questi anni di cambiamento, infatti, la media impresa del Friuli Venezia Giulia ha dimostrato di sapersi adattare a uno scenario economico profondamente mutato, mettendo in campo nuove strategie e una spiccata capacità di dialogo con i mercati più dinamici a livello globale.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.792 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner