Psr Basilicata, otto milioni per le aziende in crisi da Covid-19

L'aiuto sarà dato alle aziende agricole che hanno preso almeno il 25% del fatturato tra giugno e dicembre 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019. Previsto un aiuto a forfait per le imprese agricole attivate dopo il 9 marzo 2020

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

banconote-monete-soldi-by-stockpics-by-adobe-stock-750.jpeg

L'avviso scade il prossimo 15 aprile ed è stato pubblicato il 16 marzo 2021
Fonte foto: © stockpics - Adobe Stock

Ulteriori otto milioni e 500mila di euro a sostegno delle aziende agricole lucane, che da più di un anno sono costrette a fronteggiare gli effetti congiunturali negativi imposti dal perdurare della pandemia. Scade il 15 aprile prossimo il termine per partecipare al secondo avviso del Bando "Misura 21.1.2 Sostegno temporaneo a favore delle aziende agricole", del Programma di sviluppo rurale della Basilicata 2014-2020 a favore degli agricoltori e delle piccole imprese, particolarmente colpiti dalla crisi per via del Covid-19". Il primo bando, per 11,6 milioni a copertura del periodo marzo-maggio era scaduto il 20 novembre 2020.

Il bando del secondo avviso, approvato dalla giunta regionale su proposta dell'assessore alle Politiche agricole e forestali, Francesco Fanelli, è stato pubblicato sul Bollettino ufficiale delle Regione Basilicata del 16 marzo 2021 n 21.

Beneficiarie le aziende agricole, in possesso di fascicolo aziendale, attive in Basilicata ed iscritte alla Camera di commercio, che abbiano registrato per l'anno 2019 un fatturato minimo di settemila euro. L'aiuto erogabile sarà compreso da duemila euro fino a cinquemila, in relazione alla perdita di fatturato, espressa in percentuale, riferita al periodo giugno-dicembre 2020 con una perdita dimostrabile di almeno il 25%. Per le aziende agricole, attivatesi nel periodo 9 marzo-31 dicembre 2020, è stato previsto un aiuto a forfait di duemila euro, non legato ad un confronto con l'anno precedente.

Requisito essenziale per ricevere l'aiuto economico per le aziende già attive è aver subito una riduzione di fatturato, nell'arco temporale giugno-dicembre 2020 pari ad almeno il 25% rispetto al medesimo periodo 2019. La domanda di pagamento, a titolo di saldo, deve essere presentata tramite piattaforma informatica Sian.

"Questo secondo avviso, che segue temporalmente i bandi per le misure eccezionali anti Covid pubblicati alla fine del 2020 - ha commentato l'assessore Francesco Fanelli - è un ulteriore segnale di vicinanza e sostegno che la Giunta regionale vuol dare al comparto agricolo lucano. Siamo perfettamente consapevoli del momento difficile che i nostri operatori e i nostri imprenditori stanno vivendo da oltre un anno. L'agricoltura ha reso la Basilicata una terra di eccellenze. Il nostro impegno continuerà nel sostegno e nel rilancio di un settore strategico, che da sempre ha contribuito allo sviluppo e all'incremento del Pil nella regione".

Tutte le informazioni saranno disponibili sul sito istituzionale della Regione Basilicata e sul sito dedicato al Programma di sviluppo rurale.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Regione Basilicata

Autore:

Tag: psr aiuti di stato bandi Psr politiche regionali

Temi caldi: Coronavirus

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.734 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner