Il caso: Fruit hydro sinni scova una nicchia, gli allergici

Orticole sotto serra, in idroponica e aeroponica, il tutto esente da metalli pesanti. E la vendita avviene direttamente attraverso il sito internet

Barbara Righini di Barbara Righini

pomodori-articolo-barbara-righini-mar-2020-novelfarm-fonte-fruit-hydro-sinni.jpg

I prodotti sono nichel free e adatti a chi ha intolleranze verso l'istamina
Fonte foto: Fruit hydro sinni

Quando un'intuizione si trasforma in impresa: è il caso di Fruit hydro sinni, un'azienda familiare che, durante il periodo della raccolta, impiega fino a dieci persone in produzione. Si trovano a Policoro (Mt), in Basilicata e coltivano orticole sotto serra, in idroponica e aeroponica. La vera novità però è che hanno scovato una nicchia, quella degli intolleranti e affetti da allergie alimentari.

Fruit hydro sinni, 4mila metri quadrati di serre tradizionali, coltiva dai pomodori alle fragole, dalle melanzane al basilico alle carote, il tutto è esente da metalli pesanti, in particolare nichel free e adatto a chi ha intolleranze verso l'istamina.

"Tutto è nato quando in famiglia abbiamo scoperto che mia madre era allergica al nichel", ha raccontato ad AgroNotizie Anna Cirigliano, ceo dell'azienda e fondatrice. L'abbiamo incontrata all'ultima edizione di NovelFarm, a Pordenone. A guidare l'azienda è lei, figlia di agricoltori con la passione per l'alimentazione. Con il fidanzato e attuale responsabile della produzione Ivan Santarcangelo, hanno iniziato a immaginare la loro serra più di dieci anni fa e si sono finanziati in famiglia, non avendo avuto accesso a finanziamenti bancari. Oggi, oltre al personale impegnato in serra, ci sono altre quattro persone che lavorano all'e-commerce e tutto il personale ha meno di trent'anni.

I prodotti dell'azienda sono nichel free e adatti a chi ha intolleranze verso l'istamina
I prodotti dell'azienda sono nichel free e adatti a chi ha intolleranze verso l'istamina

L’altra caratteristica di Fruit hydro sinni infatti è che hanno scelto di bypassare la Gdo e vendono direttamente attraverso il loro sito. "Chi meglio di noi poteva spiegare al cliente quello che facciamo?", ha detto ancora Anna Cirigliano.

La percentuale di persone con problemi di allergie e intolleranze cresce ogni anno e per chi ne è affetto è un sollievo sapere di poter tornare a mangiare pomodori o fragole senza timore. "Per quanto riguarda l'idroponica - ci ha raccontato Santarcangelo - le piante sono appoggiate su un filo d'acqua e sostanze nutritive, il sistema è l'Nft (Nutrient film technique) e prevede il recupero della soluzione dopo l'utilizzo. Per l'aeroponica invece le radici sono libere e vengono nebulizzate con la soluzione nutritiva. Per le eventuali avversità lavoriamo con insetti antagonisti. Io non sono agronomo, sono autodidatta. Il segreto per ottenere colture 'nichel free' e 'istamina free' è nella combinazione giusta di sostanze nutritive. Sono serviti studio e tentativi, oltre a molta passione. Tutti i nostri prodotti sono analizzati da laboratori specializzati".

Fruit hydro sinni vende direttamente attraverso il proprio sito
Fruit hydro sinni vende direttamente attraverso il proprio sito

La disponibilità di terreno per Fruit hydro sinni non è un problema: "La nostra scelta è crescere di pari passo con i nostri clienti. Stiamo ricevendo richieste anche dall'estero e ci stiamo organizzando per avviare una piattaforma di smistamento in Germania" ha detto ancora ad AgroNotizie Anna Cirigliano. "Dal momento che garantiamo la consegna massimo in 48 ore, in Germania consegneremo solo il prodotto lavorato".

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: orticoltura video e-commerce serre idroponica aeroponica

Temi caldi: NovelFarm 2020

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.628 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner