Psr, al Centro-Nord Bolzano e Veneto ancora in testa

Si riconfermano regine di efficienza le stesse aree che sono andate fortissime nei primi anni di programmazione. Maglie nere ancora Marche e Abruzzo

Lorenzo Pelliconi di Lorenzo Pelliconi

soldi-monete-euro-banconote-by-lukas-gojda-fotolia-750.jpeg

Rush finale fino al 31 dicembre 2019 per i Psr del Centro-Nord
Fonte foto: © Lukas Gojda - Fotolia

Ancora tanti milioni in cassa da spendere, ma è partito il rush finale delle regioni del Centro-Nord per riuscire a spendere ancora i soldi in cassa per i prossimi bandi Psr.
Ecco la situazione dei Psr nelle regioni del Centro-Nord al 31 marzo 2019.


Abruzzo

E' quasi in fondo alla classifica del Centro-Nord, terza livello nazionale dopo Marche e Puglia. L'Abruzzo ha liquidato per ora solo il 20,50% della propria programmazione, pari a 98,2 milioni di euro. Rimangono in cassa ancora 62,2 milioni, compresi 29,8 milioni di fondi Feasr.


Bolzano

La provincia altoatesina è ancora in testa per efficienza e velocità di spesa. Sono stati infatti effettuati pagamenti per 192,6 milioni di euro, pari al 53,26% della programmazione. Tutte le risorse sono già state impegnate affinchè si possano estinguere il programma entro il 31 dicembre 2019.


Emilia Romagna

Importante crescita in questo primo trimestre 2019 per la Regione Emilia Romagna, che ha liquidato nel periodo gennaio-marzo quasi 36 milioni di euro, per un totale di 393,3 milioni di euro, pari al 33,50% del programma di spesa per lo sviluppo rurale. Da liquidare ancora 47,8 milioni di euro, di cui 20,6 di fondi Feasr.


Friuli Venezia Giulia

Dopo un fase iniziale di forte stallo, ingranando alcune marce in più, ha raggiunto il 30% della spesa Psr il Friuli, pari a 87,6 milioni. Da spendere ancora 22,1 milioni, di cui 9,5 di fondi Feasr.


Lazio

La Regione Lazio ha toccato quota 212,1 milioni di euro di pagamenti pari al 25,80% dell'intero programma regionale. Ancora molto elevato l'ammontare di risorse da poter spendere, pari a 77,1 milioni, di cui 33,2 di fondi Feasr.


Liguria

Nelle casse della Regione Liguria ci sono ancora 48,3 milioni di euro da poter spendere, di cui 20,7 di fondi Feasr da poter spendere. Al momento la Regione ha liquidato 68 milioni di euro ai propri agricoltori, pari al 21,97% della programmazione.


Lombardia

La Regione Lombardia ha raggiunto un avanzamento del 29,82% del proprio programma di sviluppo rurale. Sono 340,7 i milioni di euro liquidati finora, di cui 146,9 milioni di fondi Feasr. Da erogare ci sono ancora disponibilità finanziarie per 88,5 milioni di euro.


Marche

Maglia nera d'Italia la Regione Marche, con solo il 18,10% del programma portato a termine, pari a 126 milioni di euro. Il rischio di disimpegno automatico è reale e si estende sui 73,3 milioni di euro ancora disponibili come quota di possibile spesa entro il 31 dicembre 2019.


Piemonte

Continua la marcia del Piemonte, fra le regioni migliori per efficienza, che ha raggiunto il 33,46% di avanzamento di spesa, equivalente a 361 milioni di euro liquidati, di cui 155,66 di fondi Feasr. Rimangono 44,3 milioni di euro da poter spendere prima del 31 dicembre 2019.


Toscana

Ha superato la soglia del 30% di spesa effettuata anche la Toscana, con 290,2 milioni di euro liquidati, di cui 125 di fondi Feasr. Rush importante in questo primo trimestre dell'anno, ma ci sono ancora 66,4 milioni di euro di spesa possibile.


Trento

Supera invece quota 40% la provincia di Trento, che ha azzerato già da tempo il rischio di disimpegno automatico e ha già erogato ai propri agricoltori quasi 120 milioni di euro, di cui 51,3 milioni di fondi Feasr.


Umbria

Dopo un finale di 2018 a ritmo lento, l'Umbria ha alzato il ritmo di spesa nel primo trimestre 2019, toccando i 304 milioni di euro da inizio programmazione, pari al 32,75% della spesa pubblica totale di propria competenza. Ci sono ancora disponibili 21 milioni da liquidare entro il 31 dicembre 2019.


Valle d'Aosta

Con 42,7 milioni di euro, di cui 18,4 di fondi Feasr, l'avanzamento di spesa ha raggiunto il 31,25% della propria programmazione, Ancora 8,6 i milioni di euro da poter spendere entro la fine dell'anno.


Veneto

Dopo Bolzano, in termini di efficienza e velocità, c'è proprio il Veneto, che ha raggiunto il 47% di avanzamento di spesa pubblica, avendo liquidato al 31 marzo 549 milioni di euro da inizio programmazione, dato in termini assoluto più alto secondo solo alla Sicilia. Di questi 236 milioni provengono dai fondi Feasr.

Leggi anche: Psr Sud, le regioni in ritardo di sviluppo a 2 miliardi di spesa
Leggi anche: Psr, nel Mezzogiorno in ritardo la spesa per gli investimenti
Leggi anche: Psr e qualità della spesa, focus su investimenti e sviluppo delle aziende agricole

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 187.555 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner