Coltivare l'innovazione, si comincia sui banchi di scuola

Tecnologie, sfide e opportunità. Se ne parlerà il prossimo 22 marzo nel convegno organizzato da AgroInnovation Edu, in occasione della Mostra della meccanizzazione in vitivinicoltura di Faenza

agroinnovation-edu-fonte-agroinnovation-edu.jpg

Presso la sala Zanelli, viale Risorgimento 3 Faenza (Ra)

"Agricoltori, tecnici, agronomi e consulenti di domani saranno figure in grado di integrare le competenze agronomiche con la conoscenza di strumenti tecnologicamente avanzati".
Sono queste le parole del coordinatore Gabriele Mongardi di AgroInnovation EDU, il progetto per studenti e docenti di Image Line che, in occasione della Mostra della meccanizzazione in vitivinicoltura di Faenza, organizza un convegno dal titolo "Coltivare innovazione - sfide e opportunità dell'agricoltura 4.0".

"Quasi due anni fa abbiamo lanciato AgroInnovation EDU proprio con l'intento di avvicinare gli studenti alle nuove tecnologie disponibili in campo agronomico - continua il coordinatore - Abbiamo messo a disposizione di studenti e docenti i servizi di Image Line, in particolare QdC® - Quaderno di Campagna e Fitogest+, grazie ai quali diverse scuole svolgono esercitazioni e laboratori didattici anche in ambito di progetti di alternanza scuola/lavoro.
Un ulteriore passo avanti lo abbiamo fatto aggiungendo al sito una banca dati che raccoglie i principali strumenti digitali (App, software e hardware); i ragazzi li potranno consultare per capire meglio dove si sta dirigendo il settore".

Dalle ore 10 del 22 marzo 2019, presso la sala Zanelli della fiera faentina, le ultime tendenze in campo agronomico saranno il focus dell'evento.
Si parlerà delle nuove tecnologie relative alla raccolta, all'elaborazione e alla valorizzazione dei dati lungo tutta la filiera.
"Ogni operazione colturale che si svolge in campo produce una serie di dati che, se raccolti e analizzati correttamente, sono in grado di dare indicazioni utili all'agricoltore per prendere decisioni corrette sulla coltivazione e di garantire la tracciabilità e sicurezza alimentare per il consumatore finale".

Anche le sfide di domani saranno al centro del convegno, "a partire dalla crescita della popolazione mondiale e dai cambiamenti climatici. In questo contesto, il digitale potrà aiutare a migliorare le rese e l'efficienza nella coltivazione dei terreni. Ciò di cui c'è sempre più bisogno sono sistemi capaci di integrarsi e interagire tra loro" conclude Gabriele Mongardi.

Consulta la pagina dell'evento e scopri come accreditarsi
Vieni a scoprire QdC® - Quaderno di Campagna al Momevi 2019 e iscriviti ai corsi dedicati.
AgroNotizie è mediapartner della fiera

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 183.174 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner