Coldiretti Toscana, al via un corso di potatura di viti e olivi

Il percorso formativo sia teorico che pratico è rivolto a 10 disoccupati, sarà completamente gratuito e si terrà a Pisa da fine gennaio. Domande entro il 31 dicembre. All’interno il bando e la modulistica

vite-olivo-by-matteo-giusti-agronotizie-jpg.jpg

Vite e olivo, a gennaio un corso a Pisa sulla potatura
Fonte foto: Matteo Giusti - Agronotizie

Coldiretti Toscana, tramite la sua agenzia formativa Caict, lancia un nuovo corso professionalizzante sulla potatura della vite e dell'olivo.

Un corso completamente gratuito rivolto a 10 persone che siano disoccupate, inoccupate o inattive, con almeno un diploma di scuola superiore o 3 anni di esperienza lavorativa documentabile nel settore.

Il corso si terrà a Pisa, dalla fine di gennaio 2019 presso l'Impresa Verde Pisa Livorno srl. in Via Pietro Nenni 24,  e avrà una durata di 110 ore, di cui 70 in aula e 40 di tirocinio in aziende del territorio.

L'obiettivo del corso è quello di fornire ai partecipanti gli strumenti tecnici e operativi per un loro efficace inserimento o reinserimento nel mondo del lavoro in particolare per preparare professionalmente coloro che dovranno eseguire le attività di potatura del vigneto e dell'oliveto.

Il corso porterà anche al conseguimento della qualifica professionale riconosciuta a livello regionale denominata 'addetto alle operazioni di innesto e potatura (131)'. 

Gli interessati dovranno inviare le domande di adesione entro il 31 dicembre 2018 al Caict nelle seguenti modalità:
  • a mano o per posta (non fa fede il timbro postale) alla sede del Caict in viale Fratelli Rosselli n.20, 50123 Firenze,
  • via fax al numero 055 3246612
  • via email all'indirizzo caict.formazione.toscana@coldiretti.it
In caso di più di 10 domande pervenute, la selezione ci sarà il 10/01/19. Per maggiori informazioni si rimanda al bando completo.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 196.825 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner