Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

From seed to pasta, la filiera sostenibile del grano duro

E' in programma a Bologna, dal 19 al 21 settembre 2018, la terza edizione del Congresso internazionale

from-seed-to-pasta-iii-2018-fonte-avenue-media.png

Si terrà presso il Centro congressi, terza torre, in via della Fiera 8 (Bo)

"Una buona pasta inizia da un buon grano duro" afferma Luigi Cattivelli del Crea.
Questo è il punto di partenza di "From seed to pasta III", la terza edizione del Congresso internazionale che riunisce a Bologna tutti gli attori della filiera del grano, in programma dal 19 al 21 settembre 2018, presso il Centro congressi in via della Fiera 8.
"Buon grano duro significa grano di qualità tale da soddisfare le esigenze delle aziende di trasformazione che vogliono immettere sul mercato prodotti di eccellenza" prosegue Cattivelli che è anche presidente del comitato scientifico dell'evento.

L'appuntamento è organizzato dall'Università di Bologna, il Crea - Consiglio nazione per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria, la Regione Emilia Romagna, il Cnr - Consiglio nazionale delle ricerche e Wheat initiative.

Inoltre la conferenza sarà arricchita dalla presidenza onoraria del vicepresidente della Commissione Agricoltura del Parlamento europeo Paolo De Castro e, per la presidenza del comitato organizzativo, da Roberto Tuberosa dell'Università di Bologna e da Curtis Pozniak dell'Università canadese di Saskatchewan.
 

Il programma

Opportunità e prospettive, cambiamenti climatici, sostenibilità, innovazione e stabilità produttiva del grano duro. Questi sono alcuni degli argomenti che saranno discussi al congresso. Inoltre, sarà presentata in anteprima la sequenza del genoma del grano duro e si parlerà dell'identificazione di nuovi geni che accendono la resistenza alle malattie.

"From seed to pasta III" è anche ricerca applicata perchè dà spazio al confronto costruttivo con gli operatori di tutta la filiera affinché la ricerca non sia fine a sé stessa ma possa concretamente essere utilizzata come strumento di innovazione dal campo al piatto.

Scarica il programma completo con i dettagli per registrarsi