Associazione italiana sommelier, non c'è due senza tre

Antonello Maietta ha guadagnato il suo terzo incarico consecutivo come presidente. Formazione e comunicazione saranno le parole chiave del nuovo mandato

antonello-maietta-terzo-mandato-2018-presidente-ais-fonte-associazione-italiana-sommelier.jpg

Maietta (nella foto) e il vicepresidente Bellini sono una coppia consolidata che saprà dare continuità al lavoro svolto fin ora

In occasione del recente rinnovo delle cariche associative nazionali, Antonello Maietta, forte di un successo personale di oltre 4.500 preferenze, che lo ha collocato al primo posto nei consensi, ha guadagnato il suo terzo mandato consecutivo come presidente dell'Associazione italiana sommelier.

Riconfermato anche il vicepresidente Roberto Bellini; un tandem ormai affiatato e consolidato che saprà dare continuità alla più grande organizzazione di comunicatori del vino presente al mondo.

Con loro, alla guida dell'Ais, saranno presenti Giuseppe Baldassarre, Mauro Carosso, Giorgio Rinaldi, Manuela Cornelii, Nicola Bonera, Marco Ricciardi e Francesco Guercilena, oltre ai presidenti delle 22 emanazioni territoriali.

Formazione e comunicazione: sono queste le armi con cui Maietta intende presidiare la crescita dei futuri professionisti.
Un investimento intenso che proseguirà con il consolidamento del programma di insegnamento.

A rispondere alle curiosità di un pubblico decisamente più informato sarà un sommelier sempre più preparato, dotato della leggerezza di una comunicazione semplice ma approfondita. Sarà inoltre incrementata l'attenzione verso settori affini come il mondo dell'olio.
Alla crescita di validi interpreti l'Ais intende contribuire formando nuovi professionisti, per evidenziare il valore culturale e organolettico di un prodotto trasversale.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 203.635 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner