Lazio, oltre 89 milioni in più per il settore agroalimentare

Approvato all'unanimità dalla giunta regionale un provvedimento per poter finanziare un maggior numero di domande del Psr, Ocm vino e pesca

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

banconote-soldi-euro-by-wolfilser-fotolia-750.jpeg

Lazio, stanziati oltre 89 milioni aggiuntivi per i finanziamenti al settore primario
Fonte foto: © Wolfilser - Fotolia

La giunta regionale del Lazio ha approvato all'unanimità il finanziamento di ulteriori risorse per oltre 89 milioni di euro per tutto il settore primario.

L’obiettivo è sostenere lo sviluppo del settore agricolo e agroalimentare, il ricambio generazionale, la diffusione delle pratiche agro-climatico-ambientali e il benessere animale. Ma il provvedimento porterà nuovi fondi anche per il settore della pesca e per l'Ocm vino.

La decisione è stata presa per soddisfare le domande di sostegno ricevute, vista la grande differenza tra la somma totale delle richieste di sostegno e le disponibilità presenti.

Un provvedimento importantissimo per il settore agricolo laziale, come ha commentato l'assessore regionale all'agricoltura Carlo Hausmann.

Così per il Psr sono stati stanziati 72.877.479,97 euro per il finanziamento delle graduatorie di ammissibilità.

In particolare per la sottomisura 4.1.1 per investimenti nelle aziende agricole per il miglioramento delle prestazioni il totale ammonta a 9.581.577,21 euro, per investimenti nelle imprese agroalimentari 14,5 milioni euro (sottomisura 4.2.1) e 20 milioni per la sottomisura 6.1 per gli aiuti all’avviamento di imprese di giovani agricoltori.

Alla misura 10 per i pagamenti per gli impegni agro-climatico-ambientali andrà un totale di 8.246.373, 45 euro, oltre 19 milioni alla misura 14 per il benessere animale e oltre 200 mila euro alla misura 19 per lo sviluppo locale leader.

Sempre per il Psr 2014-2020 sono stati resi disponibili 500 mila euro per i servizi di consulenza, sostituzione e assistenza alla gestione delle aziende agricole, previsti dalla misura 2, 500 mila euro per il ripristino del potenziale produttivo agricolo danneggiato da calamità naturali, previsti dalla misura 5 e oltre 8 milioni di euro per interventi per lo sviluppo dei servizi di base e del rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali contemplati dalla misura 7.

All'Ocm vino andranno invece 1 milione di euro e oltre 2,1 milioni per l’attuazione del Feamp 2014-2020, il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca.

Infine, 3,5 milioni di euro saranno destinati a risorse regionali aggiuntive per gli aiuti eccezionali per i mancati redditi dei produttori del latte e degli allevatori di altri settori zootecnici, mentre oltre 8,2 milioni sono stati assegnati a Agea per il cofinanziamento regionale del Psr Lazio, non più dovuto per le annualità dal 2016 al 2020.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 259.056 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner