Al Sud va in scena “Protagonisti dell’ortofrutta italiana”

L'Oscar del Corriere Ortofrutticolo assegnato al pugliese Nicola Giuliano, primo produttore italiano di uva da tavola

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

uva-da-tavola-by-olhaafanasieva-fotolia-750.jpeg

Fonte foto: © olhaafanasieva - Fotolia

E’ stata una giornata importante per il comparto ortofrutticolo nel Mezzogiorno d’Italia. Non solo premiazioni, ma anche approfondimenti e analisi, alla presenza di almeno 130 imprese, anche del Nord Italia, per oltre 200 presenze complessive. Una giornata intensa quella dei “Protagonisti dell’ortofrutta italiana” svoltasi a Matera il 22 gennaio con 5 seminari, una tavola rotonda dedicata al progetto “L’ortofrutta riparte dal Sud”, un grande happening serale con premiazioni.

Gli Oscar della Frutta 2016 sono stati alla fine tre, ma l’imbarazzo della giuria è stato grande perché tutti gli 11 selezionati nel corso del 2015, finiti sulle copertine del mensile di settore Corriere Ortofrutticolo, avrebbero meritato.

Per la sezione produzione, l’Oscar della Frutta Premio Corriere Ortofrutticolo è andato all’imprenditore pugliese Nicola Giuliano, primo produttore italiano di uva tavola, mentre l’Oscar della Frutta Premio Ortofrutta d’Italia è andato all’imprenditore siciliano Nello Alba che con la sua Oranfrizer è uno dei principali artefici del rilancio dell’arancia rossa di Sicilia sul mercato nazionale e all’estero.

Per la sezione filiera ortofrutticola e in particolare quest’anno per la distribuzione, l’Oscar della Frutta Premio Ortofrutta d’Italia è andato all’unanimità a Giuliano Canella delle catene venete Supermercati Alì e Aliper

La motivazione per Nicola Giuliano
"Un vero leader dell’ortofrutta del Sud, con una forte specializzazione nell’uva da tavola, prodotto per il quale il gruppo è in posizione leader in Italia. Ottimi i risultati raggiunti anche in altre produzioni, a partire dalle ciliegie. Giuliano Srl dei fratelli Giuliano sta puntando su nuove varietà anche attraverso accordi internazionali ma è portatore di una tendenza importante: sviluppare la ricerca varietale italiana per un settore complessivamente più forte”.

Ecco la motivazione  per Nello Alba
"E’ uno dei principali attori della rinascita dell’agrume siciliano e, in particolare, dell’arancia rossa. Con il marchio Oranfrizer ha fatto innovazione, prima lanciando il succo di arancia rossa a livello internazionale, poi promuovendo e praticando il rinnovamento varietale che allunga la stagione produttiva e commerciale. Con il prodotto fresco Oranfrizer ha ottenuto nel 2015 importanti riconoscimenti in Europa, dal Regno Unito alla Scandinavia".

La motivazione per Giuliano Canella
"Oltre 100 punti vendita per lo più concentrati nel Veneto orientale. Il reparto ortofrutta nei due canali - Alì Supermercati e Aliper - è un vanto del gruppo e può essere considerato tra i migliori in Italia per varietà e qualità dell’offerta, attenzione alla presentazione e assistenza al cliente. Giuliano Canella, prima come Responsabile ortofrutta poi come manager dei prodotti freschi, è l'artefice di questo risultato che costituisce un esempio da seguire per la distribuzione organizzata italiana”.

L’evento è stato promosso per il quarto anno consecutivo dalla storica rivista di settore Corriere Ortofrutticolo con il supporto strategico del Cso e dell’Unione nazionale Italia Ortofrutta, il contributo di FruitImprese, la partnership territoriale di Assofruit Italia e ha visto come sponsor l’azienda di tecnologie Sermac, Fiera Milano con il marchio Tuttofood Fruit Innovation, l’azienda di imballaggi Ilip e il certificatore Csqa con la collaborazione dell’agenzia Fruitecom.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: ortofrutta convegni premi

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.517 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner