Confeuro, si autosospende Rocco Tiso

Il presidente lascia la propria carica, prendendo le distanze da "un governo sordo e arrogante, che tutela gli interessi dei potenti e calpesta quelli dei più deboli"

Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

confeuro-presidente-rocco-tiso-conferenza-nazionale-29ott14.jpg

Nella foto, Rocco Tiso alla conferenza nazionale di Confeuro nell'ottobre 2014
Fonte foto: © Confeuro

Non voglio avere nulla a che vedere con una politica che continua a colpire i pensionati, ad attaccare i diritti dei cittadini e a calpestare la dignità degli agricoltori”.
Con queste motivazioni Rocco Tiso si è autosospeso dall'incarico di presidente di Confeuro.

Per noi dell'organizzazione, che abbiamo sempre cercato di difendere i diritti del mondo agricolo e il suo ruolo di tutele delle peculiarità paesaggistiche nostrane – continua Tiso – è importante prendere le distanze da un esecutivo sordo e arrogante, che non fa che tutelare gli interessi dei potenti calpestando quelli dei più deboli.
Confeuro ha sempre cercato di mantenere aperta ogni possibilità di dialogo. E più di qualche volta, nell'interesse del Paese, ha deciso di non raccogliere le provocazioni e gli attacchi venuti anche dai rappresentanti delle organizzazioni sindacali "tradizionali".
E' però giunto il momento di dare un segnale forte, che contribuisca a risvegliare le coscienze delle tante persone per bene che vivono nel Belpaese, stanche di essere bistrattate da una politica decisamente al di sotto del livello che i cittadini italiani meritano
”.

La mia scelta è dolorosa – conclude – ma è finito ormai il tempo del silenzio e ora più che mai servono gesti concreti e coraggiosi per denunciare la gravità e la vergogna della situazione sociale, culturale ed economica nella quale che ci troviamo”.

Fonte: Confeuro

Autore: L P

Tag: organizzazioni agricole

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 206.852 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner