Legacoop Forlì-Cesena, in visita una delegazione di agricoltori albanese

Nei giorni scorsi hanno incontrato alcune delle principali cooperative agricole

Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

tavola_rotonda_albanesi_legacoop.jpg

Un momento della tavola rotonda

Un gruppo di esponenti del mondo dell'agricoltura albanese, provenienti dalla prefettura di Elbasan, è stata in visita nei giorni scorsi a Forlì e Cesena, per incontrare alcune delle principali cooperative agricole della provincia aderenti a Legacoop, come Apofruit e Cac. Si tratta di un nuovo atto nel progetto di internazionalizzazione avviato dalla Cooperativa agricola del Bidente di Meldola, con il supporto di Legacoop Forlì-Cesena e l'interessamento delle istituzioni locali, tra cui l'assessorato provinciale all'Agricoltura.

Facevano parte della delegazione Asim Sula, direttore esecutivo del Centro servizi agricolo di Elbasan e capo del comitato finanziario della Federazione agricola di Elbasan, Dhimiter Piligriu, amministratore della Federazione agricola Elbasan Fbe, Dritan Kolleshi, rappresentante dell'Ufficio Agrinet di Elbasan, Dhimiter Kola, direttore esecutivo dell'Associazione di agricoltori 'Myzeqeja Lushnje' e Valentin Bardhoku, coordinatore del Progetto Mirdite.

"L'Albania è un Paese potenzialmente interessante - spiega il responsabile Agroalimentare di Legacoop Forlì-Cesena, Antonio Zampiga - ma povero di investimenti e progetti concreti. L'obiettivo è quello di esportare le competenze maturate dalle imprese agricole romagnole in campi tanto diversi quanto la moltiplicazione delle sementi, la viticoltura, l'ortofrutticoltura, in modo da migliorare le condizioni delle coltivazioni di quei luoghi e dare nuovi sbocchi alle nostre imprese. Il tutto, nel pieno rispetto della produzione dei soci delle nostre cooperative, creando sinergie che diano valore aggiunto alle nostre produzioni, evitando processi di delocalizzazione".

La Cooperativa agricola del Bidente, guidata dal presidente Ido Bezzi, è nata nel 1948 su iniziativa di un gruppo di coltivatori diretti della zona di Meldola. Oggi impiega un centinaio di addetti e fornisce mezzi e personale per ogni esigenza agricola, tra cui la realizzazione di impianti di vigneti, frutteti, antigrandine e irrigazione.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.175 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner