Costituita l'associazione Forum nazionale dell'Agricoltura sociale

Approvati statuto e organi direttivi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 7 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

agricoltore.jpg

L'Agricoltura sociale ha un nuovo protagonista: il Forum nazionale dell'Agricoltura sociale. Facendo seguito al primo incontro avvenuto nella cornice di Terra Futura a Firenze, infatti, si è riunita a Roma l’Assemblea Costituente del Forum nazionale dell'Agricoltura sociale per approvare lo statuto del Forum stesso ed eleggere gli organi direttivi: coordinamento nazionale, il portavoce, il tesoriere e il collegio sindacale.

L'assemblea costituente del Forum nazionale dell'Agricoltura sociale si è aperta con gli interventi introduttivi di Salvatore Stingo (presidente della Coop. Agricoltura Capodarco) e Salvatore Basile (rappresentanza dell’Aiab) che hanno sottolineato l’importanza del movimento del Forum nazionale dell'Agricoltura sociale, gestito e organizzato in maniera flessibile e attraverso azioni concrete e condivise da tutti i partecipanti.


Antonio Carbone, Alpa, ha presentato lo statuto (strutturato in 15 articoli) evidenziando l’importanza dei seguenti principi: adesione libera e volontaria al Forum, articolazione del Forum in entità regionali, assunzione dei valori contenuti nella Carta dei valori e dei Principi dell’A.S anche nello Stato del Forum. 

Come anticipato l'assemblea costituente del Forum nazionale dell'Agricoltura sociale ha eletto i propri organi direttivi. Fanno parte del Coordinamento nazionale del Forum i seguenti sette membri: Tiziana Biolghini, coordinatrice del Forum delle Fattorie Sociali della Provincia di Roma; Mariangela Bucciol, presidente dell'Associazione biofattorie sociali Veneto; Anna Ciaperoni, Aiab, responsabile dell’Agricoltura sociale; Carlo De Angelis, presidente Cnca Lazio; Francesca Giarè, ricercatrice Inea; Salvatore Stingo, presidente della Coop. Agricoltura Capodarco. 

Il coordinamento nazionale prevede inoltre l’istituzione di diversi gruppi di lavoro su diverse tematiche inerenti l’Agricoltura sociale. Ad oggi sono stati attivati i seguenti gruppi: carta dei principi, normativa nazionale e regionale, marchio identificativo.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 188.819 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner