Gaetano Paparella confermato presidente dell'Icea

L'Istituto ha approvato all'unanimità il bilancio consuntivo 2010, che conferma il trend positivo di crescita e di efficacia in tutti i settori di intervento

Questo articolo è stato pubblicato oltre 7 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

gaetano_Paparella.jpg

Gaetano Paparella, presidente dell'Icea

Il consorzio Icea nella propria partecipata assemblea tenuta a Terra Futura il 20 maggio ha approvato all'unanimità il proprio bilancio consuntivo 2010, che conferma il trend positivo di crescita e di efficacia dell’Istituto certificazione etica e ambientale in tutti i settori tipici di intervento (alimentare e non alimentare, a livello italiano e internazionale) e allo stesso tempo la relazione del presidente contenente gli obiettivi programmatici di Icea a breve medio periodo.

L'assemblea, rinnovando il mandato per il presidente Gaetano Paparella, ha contribuito in modo partecipato alla composizione di un nuovo CdA che comprende rappresentanti delle associazioni ed enti di riferimento normativo per gli schemi di certificazione gestiti da Icea e una qualificata presenza delle strutture tecniche e territoriali che ha visto nella nomina di Vinicio Razionale a vicepresidente, l'avvio un percorso di rinnovamento organizzativo.

L'ingresso in CdA di Michele Maccari, rappresentante del Fecd, Fondo ecuadoriano per lo sviluppo rurale, e di Francesco Basile, rappresentante di Fairtrade Italia,  rappresenta un ulteriore elemento di novità nel rafforzamento dell'impegno di Icea nei settori di cooperazione internazionale.

"Gli ottimi risultati conseguiti nello scorso triennio ci consentono di rilanciare con vigore il nostro progetto strategico a favore della sostenibilità etica e ambientale, grazie ad una base sociale più ricca, a maggiori competenze e nuove relazioni che arrichiscono il già straordinario patrimonio di Icea", ha affermato il presidente Paparella, nel ringraziare il Cda uscente, i dipendenti e i collaboratori delle 30 sedi dell'Istituto in Italia e all'estero.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 185.409 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner