Vivaismo frutticolo nazionale: punti di forza e debolezza per la competitività

Il 19 giugno 2018 alla Scuola di agraria dell'Università degli Studi di Bologna, nell'ambito delle 12° Giornate scientifiche Soi, ore 19.00

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

meleto-melo-frutticoltura-by-sara-fotolia-750.jpeg

Bologna, 19 giugno 2018
Fonte foto: © sara - Fotolia

In occasione delle 12° Giornate scientifiche Soi, il prossimo 19 giugno 2018 alle 19.00 si terrà alla Scuola di agraria dell'Università degli Studi di Bologna, il workshop "Punti di forza e debolezza per la competitività del vivaismo frutticolo nazionale", evento conclusivo della giornata.

Tra gli argomenti al centro dell'incontro vi saranno gli aspetti legislativi comunitari legati alle problematiche di qualificazione dei materiali di propagazione delle specie da frutto, con particolare attenzione alle emergenze fitosanitarie; le tecnologie diagnostiche delle malattie; i nuovi processi di propagazione delle piante.
Si parlerà inoltre degli aspetti legati all’integrazione all’interno di bandi competitivi (comunitari ma anche nazionali) del settore vivaistico come partner scientifico, portatore di particolare esigenze di protezione della proprietà intellettuale.

L'incontro sarà moderato da Giandomenico Consalvo, presidente Civi-Italia, mentre l'introduzione sarà a cura di Alessio Martinelli, coordinatore Gl Soi sul vivaismo.

"Nuovi assetti normativi comunitari e nazionali per la qualificazione dei materiali di propagazione delle specie fruttifere" è il titolo dell'intervento di Bruno Caio Faraglia e Paolo Giorgetti, ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, Disrv, Servizio fitosanitario centrale, produzioni vegetali.

De "L’innovazione tecnologica delle tecniche diagnostiche di organismi nocivi e per il riconoscimento varietale ed il suo trasferimento nel protocolli di qualificazione del materiale vivaistico" si occuperanno invece Pasquale Saldarelli del Cnr, Istituto per la protezione sostenibile delle piante, Ipsp di Bari, e Ignazio Verde del Crea, Centro di ricerca per la frutticoltura di Roma.

A seguire Iacopo Diamanti di Civi-Italia e Maurizio Lambardi del Cnr, Istituto per la valorizzazione del legno e delle specie arboree di Sesto Fiorentino (Fi), parleranno di "Innovazione nei processi di propagazione delle piante", l'integrazione tra programmi di ricerca e sperimentazione pubblici e privati ed i bisogni del comparto vivaistico saranno gli argomenti al centro dell'intervento di Massimo TagliaviniDaniele Bassi Bruno Mezzetti di Civi-Italia.

Scopri il programma dell'evento "Punti di forza e debolezza per la competitività del vivaismo frutticolo nazionale"

Scopri i dettagli delle 12° Giornate scientifiche Soi

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 262.573 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner