NovaMela, il consorzio delle mele "nuove"

A Interpoma la presentazione di NovaMela. Presidente del Consorzio di Terlano (Bz) è Michele Odorizzi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 7 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

novamela-conferenza-stampa-interpoma-mela-bolzano-by-agronotizie.jpg

Un momento della conferenza
Fonte foto: Agronotizie

E' stato presentato a Interpoma il Consorzio NovaMela, una società consortile a responsabilità limitata con sede a Terlano (Bz) costituito formalmente lo scorso 21 settembre. L’assetto societario di NovaMela è costituito da cinque partner che sono aziende attive nel settore della produzione e commercializzazione di mele e/o di altra frutta e che hanno sede in tre diversi distretti produttivi. In particolare per l’Alto Adige i partner sono i due consorzi Vog di Terlano (Bz)  e Vi.p di Laces (Bz); per  il Trentino i partner sono i due consorzi Melinda di Cles (Tn) e La Trentina di Trento (Tn); per il Piemonte il partner è la Spa “Rivoira Giovanni e Figli” di Verzuolo (Cn).

 

La presidenza di NovaMela è stata assunta da Michele Odorizzi, presidente del Consorzio Melinda, mentre il ruolo di vice-presidente è ricoperto da Georg Kössler, presidente del Gruppo Vog.

 

Gli obiettivi

Obiettivo principale del Consorzio è il miglioramento delle condizioni delle aziende frutticole che fanno riferimento ai soci del Consorzio attraverso: la gestione per conto dei soci delle fasi di ricerca, sviluppo, valorizzazione di nuove varietà e l’acquisizione dei diritti per la produzione e la commercializzazione di nuove varietà di melo ritenute promettenti. NovaMela si propone inoltre di diventare un partner per tutti i costitutori di nuove varietà di melo interessati alla rapida ed efficace introduzione delle stesse in Italia, in Eu27 e in tutte le nazioni in cui i soci di NovaMela sono già attivi.

I soci di NovaMela nel loro insieme rappresentano: 12.000 aziende frutticole associate o conferenti; 25.000 ha di superficie a melo situata nei territori più vocati del Nord Italia; 1.200.000 tonnellate di mele raccolte all'anno; 40 centri ad elevata tecnologia per lo stoccaggio, la selezione, il confezionamento e la spedizione delle mele; una consolidata presenza commerciale in piu di 50 nazioni nei cinque continenti.


Nel rispetto delle normative attualmente vigenti, l’attività e le future partnership che saranno avviate da NovaMela verteranno esclusivamente su nuove varietà di melo ottenute attraverso programmi di breeding classico. Gli obiettivi di NovaMela si affiancano e sono sinergici, oltre che con quelli delle organizzazioni dei soci, con quelli dei Consorzi Sk Sudtirol (Bz) e Cif (Tn) e dei Centri di ricerca e sperimentazione di Laimburg (Bz), della Fondazione E. Mach (Tn) e del Creso (Cn), enti con i quali NovaMela collaborerà sempre più strettamente, in un’ottica di ottimizzazione delle risorse investite e di massimizzazione dei risultati per i frutticoltori che fanno riferimento ai soci di NovaMela.

 

I primi risultati

NovaMela è stato delegato dai soci costitutori quale struttura comune per la gestione di tutti i progetti che si riferiscono allo sviluppo e alla futura introduzione di specifiche nuove varietà di melo che, oltre a presentare molte caratteristiche uniche e innovative, presentano una colorazione rossa più o meno intensa della polpa dei frutti.

Sulla base di tale delega NovaMela è già entrato nel capitale sociale della società Ifored Sas. Tale società, con sede ad Angers (Francia), è stata costituita da 12 partner internazionali, provenienti da 11 nazioni diverse di quattro Ccntinenti, che sono alcune tra le migliori aziende del mondo attive nel settore della produzione e commercializzazione delle mele, e da Ifo. Lo scopo di Ifored Sas è la gestione a livello globale dello sviluppo e del marketing delle nuove varietà di melo a polpa rossa appartenenti al gruppo Ifo, tutte caratterizzate oltre che da un profilo interessante anche dalla colorazione rossa della polpa dei frutti, la cui commercializzazione sarà poi affidata alle aziende socie di Ifored Sas.

 

I prossimi passi

Nell’ambito delle attività specifiche per cui è stato costituito, Consorzio NovaMela è attivamente coinvolto nei negoziati relativi alla acquisizione di altre nuove varietà di melo.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 218.244 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner