Fitosanitari e direttiva Usi sostenibili: partecipate al sondaggio! Quindici minuti per evitare la catastrofe

Avviso ai naviganti del 29 luglio 2021. La Commissione Ue ha lanciato un sondaggio per mettere a punto la sua proposta di modifica della direttiva in funzione delle esperienze di applicazione nei Paesi Ue

commenting-period-rs-normativa-votazione-voto-urna-mano-by-aijiro-fotolia-750.jpeg

La commissione Ue usa spesso i sondaggi per tastare il polso ai cittadini prima di formulare le sue proposte legislative
Fonte foto: © Aijiro - Fotolia

Dopo la consultazione tenutasi a gennaio scorso, la Commissione Ue ha affidato a una società di consulenza specializzata in temi ambientali l’effettuazione di un sondaggio tra tutti gli addetti alla filiera fitoiatrica potenzialmente impattati dalla direttiva Usi sostenibili, giunta alla fase di “tagliando” dopo anni di applicazione nei Paesi della Ue. Il sondaggio, contrariamente alla consultazione di gennaio, si focalizza su alcuni aspetti della direttiva, chiedendo in sostanza se le misure intraprese hanno avuto un contributo decisivo nella realizzazione degli obiettivi (e qui la Commissione potrebbe prendere lo spunto per non inasprire ulteriormente le misure già prese) oppure no (e quindi potrebbe pensare di uccidere definitivamente il settore inasprendo ulteriormente i già poco sostenibili provvedimenti presi sinora).
Alcune domande riguardano l’impatto sulla competitività interna (tra i paesi Ue) e internazionale (con i paesi extra Ue) della direttiva, altre riguardano l’agricoltura 4.0 (utilizzo dei droni per fare i trattamenti, trasmissione automatica alle autorità dei dati di utilizzo degli agrofarmaci).

Le modalità di diffusione di questo sondaggio, tramite il passaparola, la possibilità di presentarlo in forma sostanzialmente anonima (basta fornire un indirizzo email valido) e le tempistiche strette (va consegnato entro il 13 agosto) possono far dubitare sulla sua effettiva importanza, ma i bene informati ci hanno segnalato che invece sarà decisivo per imprimere una svolta in un senso o in un altro al provvedimento che la commissione dovrà varare per aggiornare la direttiva Usi sostenibili. Quindi bando alle chiacchiere e votate!
Cliccando su questo link vi verrà chiesto di inserire un nominativo e un indirizzo email valido, cui verrà inviato il collegamento al sondaggio vero e proprio, che consiste in non più di 18 domande, di cui alcune riguardanti il paese e il settore di appartenenza, per meglio profilare i dati raccolti.
 

Chi ha paura dell’inglese?

Unico neo del sondaggio è la lingua: tutto il testo è in inglese ma basta attivare la traduzione automatica di Google (se siete su Chrome: tasto destro->traduci in – lingua selezionata che potete scegliere tra tutte quelle parlate nel mondo o quasi) per riuscire a comprendere il senso delle domande e delle opzioni proposte.
Se comunque volete farvi un’idea più approfondita di cosa si tratta per poi partecipare in seguito, potete scaricare una copia del questionario in italiano qui.
Sondaggi di questo tipo riguardo argomenti complessi come questo suscitano sempre polemiche e incertezze, ma nel dubbio è sempre meglio informarsi e far sentire la propria opinione. Non deleghiamo sempre tutto!
 

Approfondimenti per studiosi, addetti ai lavori o semplicemente curiosi

  • Lettera ufficiale della Ue sul sondaggio relativo alla direttiva Usi sostenibili (in inglese). Traduzione in italiano (traduzione di Google: fa fede solo il documento in inglese)
  • Direttiva 2009/128/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 ottobre 2009 Istituisce un quadro per l'azione comunitaria ai fini dell'utilizzo sostenibile dei pesticidi

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 269.069 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner