'Energia e ambiente', il rapporto Enea giunge all'11° edizione

Sarà presentato il 30 novembre a Roma da Enea e Confagricoltura

Questo articolo è stato pubblicato oltre 9 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

enea_energia_ambiente.jpg

Il rapporto "Energia e ambiente", giunto alla sua 11° edizione, verrà presentato il 30 novembre, alle ore 9, nella sede dell'Enea, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile a Roma, in una conferenza stampa alla quale prenderanno parte, tra gli altri, il presidente di Confagricoltura Federico Vecchioni e quello di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza. 

Ne dà l'Enea che informa che il rapporto si riferisce agli ultimi dati consolidati disponibili, del 2009, ma anticipa processi e trend in atto nel Paese, esplorando le possibili evoluzioni del nostro sistema energetico all'interno di un sintetico quadro globale, in una logica di sviluppo economico sostenibile. 

L'agenzia internazionale dell'energia, nel suo ultimo rapporto sulle prospettive delle tecnologie energetiche al 2050, sottolinea con enfasi come quella "rivoluzione" auspicata da tempo, per rispondere alle problematiche dei cambiamenti climatici, sia un processo in atto e che un futuro a basse emissioni di anidride carbonica sia anche una soluzione efficace per accrescere il livello di sicurezza energetica e sostenere lo sviluppo economico. 

La crescita dell'efficienza energetica dell'area dell'Ocse, organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, l'aumento degli investimenti pubblici nelle tecnologie a basso contenuto di carbonio, la comparsa nei listini di importanti compagnie automobilistiche di veicoli ibridi ed elettrici, la ripresa degli investimenti nel settore nucleare, sono tutti segnali di un processo ormai avviato e sostenuto dal buon andamento fatto segnare dagli investimenti mondiali nelle 'clean-technologies' per tutto il corso del 2009, in controtendenza rispetto alle negative previsioni collegate alla crisi economica internazionale. 

All'interno di questo quadro l'Italia manifesta difficoltà nella tenuta competitiva della propria base industriale, proprio nei nuovi settori delle tecnologie 'low-carbon' e si rende necessario identificare traiettorie di sviluppo del sistema energetico italiano in grado di realizzare scenari che rispondano agli obiettivi di sicurezza energetica, sostenibilità ambientale e competitività economica.

Per scaricare il programma dell'evento e la scheda di partecipazione, visita il sito dell'Enea.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.270 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner