In medio stat virtus: la LS allarga la gamma

La Oberto SAS ha presentato in anteprima europea all’Eima International i nuovi LS Serie Plus+, con tre modelli: P70 (74 Cv), P80 (80 Cv) e P90 (88 Cv).

Contenuto promosso da Oberto
Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

LS-Oberto-logo.jpg

Fonte foto: Oberto sas

Distributrice esclusivo per l’Italia dell'azienda coreana, La Oberto SAS porta a Bologna i nuovi modelli che verranno distribuiti a marchio LS nel 2009. Si tratta di una nuova serie di trattrici leggere, polivalenti, con potenze comprese tra i 70 e i 90 Cv.
Equipaggiate con i nuovi propulsori quattro cilindri FPT_IVECO F5C presentano bassi consumi ed emissioni ridotte, conformi allo step Tier III A. I propulsori dei modelli P70 e P80 sono turbocompressi, mentre il P90 è provvisto anche di intercooler. Il sistema di ricircolo dei gas di scarico EGR interno (P70/P90) ed EGR esterno (P80) permette di contenere il livello di emissioni. Il capiente serbatoio del carburante (100 l) garantisce inoltre una prolunga autonomia lavorativa.

Il filtro dell’aria a due stadi, con prefiltro a ciclone, permette intervalli di manutenzione più lunghi, come pure la forma arrotondata migliora l’efficienza del motore ottimizzando il flusso dell’aria. Il cofano motore completamente ribaltabile, consente una maggiore praticità nell’esecuzione delle operazioni di manutenzione.

La trasmissione sincronizzata offre 4 marce e 3 gamme; di serie anche il superiduttore, per un totale di 20 AV + 20 RM sulla versione con inversore al volante sincronizzato e 40 AV + 40 RM con Hi-Lo sulla versione Power Shuttle. L’ampia sovrapposizione dei rapporti permette all’utilizzatore di trovare sempre la velocità giusta per ogni lavoro.

L’innesto automatico della doppia trazione al momento dell’azione frenante aumenta il livello di sicurezza della guida su strada, mentre il bloccaggio del differenziale anteriore e posteriore elettroidraulico migliora l’efficienza durante il lavoro.

La PDP ad innesto elettroidraulico offre di serie 3 velocità (540/750 e 1000) più la proporzionale all’avanzamento per l’utilizzo di rimorchi con asse motore.

L’impianto idraulico prevede il sollevatore di tipo meccanico sulla versione base, mentre la versione Electro è equipaggiata con sollevatore elettronico gestito dal sistema CAN BUS e dotato di automatismo per le svolte a fine campo o l’innesto della retromarcia . Entrambe le versioni sono fornite di serie con tre distributori posteriori e un blocco valvola anteriore con quattro prese; il joystick integrato in cabina ed offerto di serie controlla le attrezzature anteriori.

Il raggio di sterzata di soli 3,25 m consente di muoversi agevolmente in spazi ristretti. I ponti resistenti ad acqua e ruggine, il favorevole rapporto peso-potenza, l’ottima motricità e duttilità d’impiego candidano la serie Plus quale protagonista delle operazioni colturali in risicoltura.

Tutti i modelli sono provvisti di cabina Luxury, con aria condizionata, lettore CD, fari lavoro anteriori e posteriori e presa 7 poli standard. Per l’anno 2009 è previsto il lancio anche dei modelli open cab con telaio di protezione.

 

 

Fonte: Oberto sas

Autore: D S

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 244.662 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner