Concimazione di precisione, ci pensano Maxi, DDI e XPL

Da Agrex, tre serie di spandiconcime. In particolare, la serie DDI può essere integrata con dispositivi Gps

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

agrex-spandiconcime-1--trainato-serie-maxi-6111_1.jpg

Agrex: spandiconcime trainato serie Maxi

Agrex ha progettato tre serie di spandiconcime per soddisfare le esigenze dell'operatore professionista assicurando precisione nello spaglio, alte prestazioni e semplicità d'uso. Il fondo della tramoggia, i dischi spargitori, le palette e tutti i bulloni sono in acciaio inox. Questo assicura integrità e durata nel tempo della macchina anche in caso di un uso intenso. Appositi carter di protezione assicurano l'isolamento di tutte le parti meccaniche dal contatto con il concime.

 

La serie Maxi comprende spandiconcime trainati ad azione centrifuga per spargere concimi di vario tipo e concentrazione oltre a sementi, sale, sabbia e materiali granulari in genere. L'impiego ideale riguarda la semina e la concimazione di terreni. Le tabelle di spaglio presenti nel manuale di uso e manutenzione in dotazione con la macchina permettono all'operatore di regolare la larghezza di lavoro e la portata di concime per ampiezze di spaglio fino a 24 m.

Il sistema di apertura e di chiusura del flusso del concime è costituito da una serranda regolabile anche per la dosatura di prodotti superconcentrati e per sementi ed è comandata idraulicamente dalla cabina del trattore. La distribuzione del concime ai dischi spargitori è determinata da un nastro trasportatore in gomma la cui velocità di avanzamento varia a seconda della velocità di marcia del trattore.

 

Gli spandiconcime DDI (che raggiungono ampiezze di spaglio di 32 m) permettono di effettuare lo spargimento normale (spaglio uniforme dei 2 dischi), lo spargimento tardivo (indispensabile quando si devono fertilizzare aree dove le colture raggiungono altezze rilevanti) e lo spargimento di bordura (per garantire che lo spaglio non superi il confine della zona da fertilizzare, rispettando così l'ambiente circostante ed evitando gli sprechi). Inoltre, per ottimizzare lo spaglio le palette possono essere regolate facilmente dall'operatore. L'apertura e la chiusura del concime è comandata idraulicamente dalla cabina del trattore. E' possibile comandare contemporaneamente entrambe le uscite oppure solo l'uscita destra o quella sinistra.

La serie DDI permette di combinare l'uso del controllo elettronico al sistema di distribuzione proporzionale all'avanzamento: in questo modo la quantità di uscita del fertilizzante viene calcolata automaticamente in base alla tipologia del concime, del dosaggio desiderato e della velocità di avanzamento del trattore. Questo sistema può essere inoltre integrato con i dispositivi GPS satellitari.

 

Prestazioni testate presso il rinomato centro danese Dias (Danish Institute of Agricultural Sciences) per la serie XPL. Gli spandiconcime XPL (ampiezza di spaglio: fino a 24 m) permettono di effettuare lo spargimento normale e tardivo. Inoltre, per ottimizzare lo spaglio le palette sono state progettate per poter essere regolate facilmente dall'operatore.

Per rispettare l'ambiente circostante e ridurre lo spreco di concime, la macchina è dotata di speciali deflettori mobili che permettono di ottenere lo spargimento di bordura (distribuzione sulla linea di confine). L'apertura e la chiusura del concime è comandata idraulicamente dalla cabina del trattore. E' possibile comandare contemporaneamente entrambe le uscite oppure solo l'uscita destra o quella sinistra.

 

Per ulteriori informazioni:
Agrex SpA
Via Balla 55/57
35010 Villafranca Padovana (PD) Italia
Eima: Pad. 25 St. A/3

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 207.934 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner