Nord Italia, contributi per le aziende agricole e nuovi fondi Ocm

In Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna pubblicati nuovi bandi per le aziende agricole colpite dal Covid-19, con 10 milioni di euro per le imprese della prima zona rossa. Fondi Ocm in Friuli e nuove risorse in Valle d'Aosta

Lorenzo Pelliconi di Lorenzo Pelliconi

giovani-giovane-agricoltore-agricoltori-vite-vendemmia-uva-vigneto-by-goodluz-fotolia-750x500.jpg

Aumentate le risorse Ocm vino in Friuli, nuove coperture per le imprese colpite dal Covid in tutto il Nord Italia
Fonte foto: © Goodluz - Fotolia

Nuove risorse per le imprese agricole che con la pandemia hanno avuto importanti cali di fatturato. Per la prima zona rossa d'Italia nei comuni a cavallo fra l'Emilia e la Lombardia, oltre che per il comune di Vo'Euganeo, sono in arrivo 10 milioni di euro finanziati dal Mipaaf. Incrementati di oltre 1 milione di euro le risorse Ocm in Friuli per il settore viticolo, mentre 2 milioni di euro sono in arrivo in Valle d'Aosta per nuovi investimenti. Ecco tutti i dettagli.
 

Friuli Venezia Giulia

Ocm vino, contributi aggiuntivi per oltre 1 milione di euro 
La Regione Friuli ha aumentato la dotazione finanziaria prevista inizialmente per l'anno 2020 per il programma nazionale di sostegno al settore vitivinicolo, portando le risorse complessive dai 9 milioni e 11mila previsti ai 10,2 milioni, con un incremento di quasi 1,2 milioni di euro. Il regime di aiuto rientra all'interno del meccanismo dell'Ocm vino e comprende misure specifiche destinate alla promozione del vino locale sui mercati dei paesi terzi, la ristrutturazione e la riconversione dei vigneti, la vendemmia verde e gli investimenti. "L'Ocm prevede che a settembre il ministero effettui una verifica fra le regioni per capire se qualcuna di esse sia in grado di utilizzare tutti i fondi disponibili e se in contemporanea sorgessero necessità in altre in grado di spendere subito i soldi - ha sottolineato l'assessore all'agricoltura friulano Stefano Zannier - abbiamo così adottato un'attenta strategia caratterizzata da elasticità e dinamismo, attuando di fatto un overbooking sulle domande pervenute e facendo presentare alle aziende non inizialmente beneficiarie del finanziamento la documentazione finalizzata all'erogazione del contributo, in modo da essere pronti in caso di nuove risorse". "Questa iniziativa si è poi concretizzata - conclude Zannier - tanto che siamo riusciti ad accogliere tutte le 211 domande inserite nella graduatoria 2020 per le ristrutturazioni dei vigneti, e le 39 richieste per la misura investimenti".
 

Valle d'Aosta

Sostegno agli investimenti, 2 milioni di euro in campo
L'assessorato all'Agricoltura ha riaperto il bando dell'intervento 4.1.1. del Programma di sviluppo rurale 2014-2020, finalizzato a promuovere gli investimenti nelle aziende agricole, con risorse finanziarie disponibili per 2 milioni di euro. La dotazione finanziaria sarà principalmente rivolta all'acquisto, costruzione e ristrutturazione di fabbricati rurali, all'acquisto di macchinari e attrezzature agricole e alla sistemazione di terreni agrari e canali irrigui. Gli aiuti saranno in conto capitale e si diversificheranno a seconda della tipologia di intervento. Per gli investimenti nel settore primario e della trasformazione e commercializzazione, il contributo sarà del 50% delle spese, mentre si sale al 60% se i beneficiari sono i giovani agricoltori, scendendo al 40% per l'acquisto di macchine agricole.
 

Veneto

Emergenza Covid-19, nuovo bando Psr
La giunta regionale ha definitivamente approvato la nuova misura 21 del Psr 2014-2020 a sostegno delle imprese agricole più colpite dall'emergenza Covid-19 in Veneto. Si tratta di un sostegno temporaneo ed eccezionale che potrebbe interessare circa 8.700 imprese agricole del Veneto. In merito al sostegno singolo per beneficiario, si va dai 4mila euro per i produttori florovivaistici ai 2mila euro per gli allevatori di vitello a carne bianca, così come per i produttori di latte vaccino e per chi coltiva radicchi, lattughe, asparagi e fragole. 4Mila euro per gli agriturismi e fattorie didattiche, mentre il contributo più importante va alle aziende agricole ubicate a Vo' Euganeo, una delle prime zone rosse d'Italia. L'importo complessivo del bando è di 23 milioni di euro, che corrisponde al limite del 2% della dotazione finanziaria del programma fissato dal Regolamento Ue.
 

Lombardia-Emilia Romagna

Covid-19, ok al decreto da 10 milioni di euro per i mutui agevolati nella prima zona rossa
La Conferenza Stato-Regioni ha definito lo schema di decreto definendo i criteri e le modalità di attuazione dello strumento agevolativo dell'art.78 del Cura Italia per le aziende agricole degli undici Comuni decretati a zona rossa dal Dpcm del 1° marzo 2020, che abbiano subito danni diretti o indiretti dall'emergenza Covid-19. La dotazione finanziaria prevista dal Mipaaf è di 10 milioni di euro per il 2020. Gli interventi previsti riguardano mutui a tasso agevolato, della durata minima di cinque anni fino a un massimo di 15, finalizzati all'estensione dei debiti bancari alle imprese concessi per un importo che va dai 100mila euro fino ai 500mila euro. Il soggetto attuatore della misura sarà Ismea.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 242.300 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner