Abruzzo, ultimi giorni per il bando promozione mercato interno

A disposizione 1,5 milioni di euro per promuovere prodotti a denominazione di origine e biologici. Scadenza prorogata al 22 giugno 2020. All'interno il link alla pagina ufficiale e al testo completo del bando

agroalimentare-by-monticellllo-fotolia-750.jpeg

Agroalimentare, ultimi giorni per il bando per la promozione in Abruzzo (Foto di archivio)
Fonte foto: © monticellllo - Fotolia

Chiuderà tra pochi giorni in Abruzzo il bando attivato sull'intervento 3.2.1 del Psr per la promozione dei prodotti di qualità certificata da fare sui mercati dell'Unione europea.

Il bando finanzia le azioni di promozione e comunicazione dei prodotti di qualità certificata Docg, Doc, Igt, Dop Igp e Sgt e bio, con una dotazione di 1,5 milioni di euro.

Inizialmente il bando doveva scadere a febbraio 2020, ma nel complesso delle proroghe dovute anche all'emergenza Covid-19 il termine per la presentazione delle domande è stato posticipato al 22 giugno.

Si ricorda che al bando possono partecipare come beneficiari le associazioni di produttori, anche riunite in Associazioni temporanee di scopo o di impresa (Ats e Ati) oltre che i consorzi di tutela e le Organizzazioni di produttori.

Per partecipare al bando deve essere presentato un progetto che preveda almeno una iniziativa di informazione e una iniziativa di promozione per un costo minimo di almeno 30mila euro, di cui il finanziamento coprirà il 70% della spesa.

Le iniziative di informazione ammesse sono: la partecipazione a fiere, mostre o altri eventi, la diffusione di conoscenze scientifiche e tecniche sui prodotti dei regimi di qualità e le attività presso le scuole.

Le iniziative di promozione possono essere: pubblicazioni, prodotti multimediali, siti web, cartelloni, campagne promozionali, incluse le attività svolte nei punti vendita, incontri con consumatori, workshop con operatori economici e acquisto di spazi promozionali e pubbliredazionali.

Le azioni di promozione finanziate dovranno essere effettuate entro dodici mesi dal momento in cui viene notificata l'approvazione del finanziamento.

Le domande di finanziamento, assieme ai progetti e agli altri documenti richiesti (documenti di identità, preventivi delle spese, atto costitutivo delle Ats e Ati, statuti delle organizzazioni e dei consorzi) devono essere inviate ad Agea tramite il portale Sian entro il 22 giugno 2020.

Per maggiori informazioni e dettagli si rimanda alla pagina web ufficiale e al testo completo del bando.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 232.490 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner