Chi è responsabile della sicurezza delle macchine?

Il datore di lavoro è tenuto ad accertare i requisiti di legge dei macchinari utilizzati e risponde dell'infortunio di un dipendente dovuto alla loro mancanza. A cura di CICA Bologna, Assistenza tecnica e servizi per lo sviluppo delle imprese

231 Academy CICA Bologna di 231 Academy CICA Bologna

lavoro-attrezzature-agricole-macchine-da-lavoro-by-auremar-fotolia-750.jpeg

Sentenza n. 44168 del 30 ottobre 2019 della Corte di Cassazione
Fonte foto: © auremar - Fotolia

La sentenza n. 44168 del 30/10/2019 della Corte di Cassazione Sezione IV ha ribadito la responsabilità del datore di lavoro per la mancata sicurezza di un macchinario.

Il caso nasce da una causa tra un lavoratore e appunto il datore di lavoro, in quanto il primo si era infortunato per essere venuto in contatto con le parti in movimento di un macchinario che, è stato poi riscontrato, non era dotato di un pulsante di emergenza per il blocco dell'impianto né di cartelli o pittogrammi che indicassero il pericolo.

Il datore di lavoro è stato quindi ritenuto colpevole del reato di lesioni colpose gravi con violazione della disciplina antinfortunistica, in quanto egli è tenuto ad accertare i requisiti di legge dei macchinari utilizzati e risponde dell'infortunio di un dipendente dovuto alla loro mancanza. Né la marcatura CE, né la notorietà e competenza tecnica del costruttore valgono ad esonerarlo dalle sue responsabilità.

Assistenza tecnica e servizi per lo sviluppo delle imprese 
nei seguenti settori
Agricoltura
 Progettazione e Sviluppo 
Finanziamenti pubblici agevolati
Organizzazione Aziendale
Energie Rinnovabili
Sito internet:  www.cicabo.it
 

Sito internet:  www.231academy.com

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: 231Academy

Autore:

Tag: giurisprudenza sicurezza sul lavoro

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.506 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner