Roberto Moncalvo ha lasciato la presidenza nazionale della Coldiretti lo scorso 2 novembre dopo cinque anni, come previsto dallo Statuto per favorire il rinnovamento dell'Organizzazione agricola.

Nato l'8 agosto 1980 e residente a Settimo Torinese, Moncalvo è stato il più giovane presidente dalla nascita di Coldiretti; sotto la sua guida l'organizzazione ha raggiunto risultati preziosi per le campagne italiane e, più in generale, ha visto crescere il proprio prestigio e la propria forza, sulla scena pubblica nazionale e internazionale.

L'impegno di Moncalvo nell'organizzazione continuerà: sarà infatti presidente di Coldiretti Piemonte per i prossimi cinque anni e, a livello internazionale, sarà vicepresidente del Copa Cogeca, l'organizzazione di rappresentanza degli agricoltori e delle loro cooperative a livello europeo.

Il prossimo mercoledì 7 novembre, ore 9.30 al Centro Congressi Palazzo Rospigliosi di Roma, si terrà l'assemblea per eleggere il nuovo presidente della Coldiretti nazionale. Sarà fatto inoltre un focus sull'emergenza maltempo con gli agricoltori delle aree più colpite che presenteranno la prima mappa territoriale dei danni nelle campagne e nei boschi con le conseguenze sull'ambiente, sull'economia, sull'occupazione e sui consumi, oltre alle richieste di intervento per affrontare le difficoltà immediate e pianificare il futuro, elaborate dalla task force Coldiretti.
roberto-moncalvo-presidente-coldiretti.jpg
Roberto Moncalvo è stato il più giovane presidente dell'organizzazione agricola