Sisti nominato accademico dei Georgofili

La cerimonia è avvenuta in occasione dell’apertura del 261esimo anno accademico. Il presidente del Conaf: "La sfida che ci attende, a partire da Expo 2015, è quella di ‘nutrire il pianeta’ incrementando le produzioni, ma sempre rispettando l’ambiente"

Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

andrea-sisti-conaf.jpg

Andrea Sisti, presidente Conaf

Il presidente del Conaf Andrea Sisti è un accademico dei Georgofili. La cerimonia di consegna del diploma di accademico è avvenuta a Firenze nella sede dell’Accademia alle Logge degli Uffizi Corti alla presenza del presidente Franco Scaramuzzi, nell’occasione dell’inaugurazione del 261esimo anno accademico dei Georgofili.

"Un riconoscimento che gratifica il percorso professionale di dottore agronomo svolto fino ad oggi – commenta il presidente Sisti –, un traguardo che voglio condividere con tutti gli iscritti agli Ordini, che ogni giorno operano con professionalità e dedizione e con un’utilità sociale ed economica  fondamentale per il Paese. La ricerca e l’innovazione, di cui l’Accademia dei Georgofili rappresenta un perno centrale di riferimento da secoli, sono, e lo saranno sempre di più, alla base del futuro del Pianeta, non solo dell’agricoltura".

"La sfida che ci attende, a partire da Expo 2015 -
ha sottolineato Sisti -, è quella di ‘nutrire il pianeta’ incrementando le produzioni ma sempre rispettando l’ambiente. Anche il Conaf, con la nuova configurazione dei dipartimenti ha introdotto i concetti di innovazione e internazionalizzazione della professione. Due principi nuovi per una professione, ma che sono fondamentali per le sfide del futuro, soprattutto per i giovani che vorranno intraprendere la nuova professione. E’ necessario essere presenti, proporre idee e progetti, creare reti e alimentare dibattiti culturali sulle prospettive della nostra professione". 
 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.947 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner