La benzina supera 1,9 euro al litro

Coldiretti: un pieno di benzina a 95 euro ha un effetto valanga sull'88% della spesa

Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

fuel-caro-gasolio-benzina-freefoto.jpg

Il prezzo della benzina segna un nuovo record nei distributori Ip e Shell con il superamento di 1,9 euro al litro. Aumenta anche il prezzo del diesel che raggiunge 1,795 euro al litro.

"Il record del prezzo del pieno di benzina per una automobile media (50 litri) che ha raggiunto i 95 euro ha anche provocato un effetto valanga sulla spesa delle famiglie in un paese come l'Italia dove l'88% delle merci viaggia su strada". A sottolinearlo è la Coldiretti nel rilevare come l'aumento del 18,6% in un anno del prezzo della benzina spinga l'inflazione e metta a rischio la ripresa economica del Paese. 

Secondo una analisi della confederazione "il prezzo dei carburanti ha abbondantemente scavalcato anche quello di un chilo di arance, di un chilo di pasta o di un litro di latte fresco e mette a rischio i bilanci familiari. Per effetto dei rincari infatti, la spesa per trasporti, combustibili ed energia elettrica delle famiglie italiane - prosegue la Coldiretti - ha superato il 19% ed ha sorpassato quella per gli alimentari e le bevande. Solo nelle campagne, il caro gasolio - conclude la confederazione - ha provocato un aggravio di costi stimabile in 400 milioni di euro su base annua ma benzina, trasporti e logistica incidono complessivamente per circa un terzo sui costi della frutta e verdura".

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 239.271 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner