'European organic congress', il punto sul biologico

Prosegue oggi a Roma la 4a Conferenza europea a un anno dall'approvazione del nuovo regolamento. Presenti 250 esperti da tutta Europa

Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

european organic congress.jpg

Si conclude oggi a Roma la 4a Conferenza europea sul biologico, apertasi ieri, per valutare e discutere il nuovo strumento legislativo varato il 1° gennaio 2009. Il congresso intende fare il punto della situazione alla luce delle esperienze maturate nei primi 15 mesi di vita dell’834/2007, verificandone i punti forti ed i punti deboli, mettendo a punto nel contempo una piattaforma di proposte ed elementi nuovi da aggiungere eventualmente al Regolamento.

L’evento è coordinato dall’Ifoam Eu e dallo Iam - Istituto agronomico mediterraneo di Bari, e rientra nel progetto 'InterBio', finanziato dal ministero delle Politiche agricole.

Sono intervenuti Paolo De Castro, presidente della Commissione Agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento europeo, Christopher Stopes, presidente del gruppo Ifoam Ue, Cosimo Lacirignola, direttore dello Iamb e Teresa De Matthaeis del Mipaaf.

Questa mattina alle 11,30 tavola rotonda finale su 'The way forward: challenges for organic regulation in the next decade' ('La via da seguire: sfide per la regolamentazione del biologico nella prossima decade').

Per programma e approfondimenti clicca qui

 

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner