TRANSPORTERS, VERSATILITA' E TECNOLOGIE ALL'AVANGUARDIA

Caron - Speciale Eima International 2006
Caron / Novità rilevante di quest'anno: l'aggiornamento dei motori a 3 e 4 cilindri montati sulle serie AR, ST e 800, con potenze dai 38 ai 50 CV

Questo articolo è stato pubblicato oltre 13 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

LogoCompleto_200.jpg

Speciale Eima 2006

La società Caron si colloca tra i maggiori costruttori di Transporters e Motoagricole di cui può offrire un’ampia gamma sul mercato con potenze da 26 a 100 CV, portate da 1500 a 6000 kg, nelle varie versioni ad uno o due posti, a ruote sterzanti o articolati, con un’ampia gamma di marce e velocità da 1 km/h fino a 40 Km/h, che trovano impiego anche nel servizio stradale e cantieristico, nella manutenzione forestale e nel servizio antincendio. Tutti i veicoli nascono da una filosofia che, oltre a porre la massima cura nell’allestimento finale, parte da una progettazione specifica dei cambi e degli assali, al fine di ottenere elevate prestazioni ed affidabilità.
In particolare, per il mercato austriaco e svizzero, ha sviluppato e produce una versione dei Transporters Serie 800 e 900 che prevede un passo maggiorato, telaio con attacchi universali, presa di forza indipendente in posizione centrale, distributore idraulico con 5 innesti e valvola regolatrice di flusso dietro la cabina e freno di stazionamento a molla. Una soluzione ideale per gli attrezzi che il cliente finale di questi Paesi è solito applicare alla macchina.
Novità rilevante di quest’anno riguarda l’aggiornamento dei motori a 3 e 4 cilindri montati sulle serie AR, ST e 800, con potenze dai 38 ai 50 CV, per i quali la ditta Caron ha già provveduto all’aggiornamento secondo la Direttiva CE 2004 /26 Fase 3A, obbligatoria dal 2007.

Pad. 19 - Stand B/4

Per informazioni:
Officine Brevetti Caron srl
Via A. De Gasperi 20/A - 36060 Pianezze (Vi) - Tel. 0424 470300 Fax 0424 781096 info@caron.it www.caron.it

Fonte: Agronotizie

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 232.490 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner