'Sistri: tra semplificazione burocratica e complessità tecnologica'

Milano, lunedì 23 maggio 2011, ore 8.45. Il convegno è organizzato da Gruppo scientifico italiano studi e ricerche

Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

sistri-convegno-maggio-2011.jpg

Sistri: la gestione dei rifiuti sarà il tema del convegno

L'associazione Gsisr senza fini di lucro, impegnata da più di trent'anni nell'attività di formazione e divulgazione tecnico-scientifica, organizza presso l'Antares Hotel Concorde (Viale Monza, 132) un convegno sul tema della gestione dei rifiuti che ha assunto una rilevanza sempre maggiore in vista non solo della tutela dell'ambiente, ma anche della difesa della legalità.

Questo vale in particolar modo per i rifiuti pericolosi che sono spesso oggetto di lucrosi traffici da parte delle organizzazioni criminali con conseguenti gravi danni al territorio e pericolo per la salute pubblica.

Per tali motivi il Governo ha deciso di varare il Sistri, un sistema elettronico che consente la tracciabilità dell'intera filiera dei rifiuti speciali, permettendone un fine controllo in qualsiasi fase, il tutto senza possibilità di occultamento e utilizzando le più avanzate tecnologie.

Si tratta, più nello specifico, di un dispositivo elettronico usb con il quale i trasportatori potranno accedere al sistema ogni volta che partiranno con un carico per trasmettere i dati relativi a quanto trasportano. Alle ditte viene anche consegnata una black box che dovrà essere installata su tutti i veicoli che trasportano rifiuti speciali, con la funzione di monitorare il percorso del carico dal produttore al centro di smaltimento.

Infine, il sistema comprende apparecchiature di videosorveglianza, installate negli impianti di discarica, di incenerimento e di coincenerimento, allo scopo di controllare l'ingresso e l'uscita degli automezzi. L'insieme di tutti questi dati costituisce il sistema di controllo.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il programma.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 191.588 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner