Schmack Biogas consegna al gruppo Benetton l’impianto di Maccarese

Il 31 maggio si terrà l’inaugurazione ufficiale a Fiumicino (Rm)

Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

schmack_viessman_biogas.jpg

Schmack Biogas ha collaudato e consegnato l’impianto realizzato a Fiumicino (Rm) per conto della Maccarese SpA, azienda del gruppo Benetton. Martedì 31 maggio si terrà l’inaugurazione.

Si tratta di un impianto da 625 kW, alimentato da un mix di deiezioni animali e colture energetiche, in grado di fornire energia elettrica pulita ad oltre 1200 nuclei familiari.

Il 1° ottobre era stato effettuato il primo parallelo, ovvero la prima immissione di energia elettrica in rete. Da allora, Schmack Biogas si è occupata di portare a termine l’avviamento biologico. In un impianto biogas, infatti, questa fase ricopre un ruolo particolarmente importante, poiché da essa dipende la futura stabilità del processo di produzione di biogas: i batteri metanigeni sono esseri viventi, e devono pertanto essere correttamente “allevati”, perché possano estrarre dalla biomassa tutta l’energia in essa contenuta, trasformandola in metano.

L’operazione si è conclusa lo scorso 16 novembre con il superamento del collaudo. Ultimati i lavori di rifinitura e di contorno, l’impianto è stato definitivamente consegnato alla Maccarese SpA. L’impegno dell’azienda bolzanina tuttavia continua: alla stessa Schmack Biogas è stata infatti affidata la manutenzione dell’impianto. Un segno di piena fiducia da parte della più grande azienda agricola italiana nei confronti dell’azienda leader nella realizzazione di impianti biogas.

Martedì 31 maggio l’impianto consegnato sarà dunque ufficialmente inaugurato, alla presenza del presidente di Confagricoltura Mario Guidi, del sindaco di Fiumicino, Mario Canapini, del presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, e della presidente della Regione Lazio, Renata Polverini.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 202.615 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner