Maschio Gaspardo: un Toro in campo

Il nuovo erpice rotante si propone come un punto di riferimento per contoterzisti e operatori professionali

Questo articolo è stato pubblicato oltre 7 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

20120219_toro_6.jpg

Toro in campo

L'ultimo arrivato nella famiglia degli erpici rotanti pieghevoli Maschio è Toro, una new entry che ha già trovato il consenso di contoterzisti e grandi aziende in tutto il mondo.

Nato dalla combinazione delle componenti migliori che caratterizzano i modelli Aquila e Jumbo, Toro presenta tutte le caratteristiche per diventare un punto di riferimento per uso professionale ed intensivo.

La trasmissione, composta da ingranaggi, alberi supporto coltelli, cuscinetti (gli orientabili a rulli SKF esclusiva degli erpici Super Duty Maschio), tenute a cassetto e i cambi laterali con raffreddamento incorporato derivano dal modello Jumbo, assicurando prestazioni e resistenza allo sforzo uniche nella categoria. 

Mentre il telaio, che nel Jumbo è a dir poco sovradimensionato, nel nuovo Toro deriva dal mono trave anteriore che già equipaggia il modello Aquila. 

Grazie alla scelta di materiali ad alta resistenza e soluzioni costruttive all'avanguardiala struttura è perfetta per dimensioni fino a 7 m. Toro infatti è disponibile con larghezze di lavoro di 4,6 – 5 – 6 – 7 m e la consueta varietà di rulli che tradizionalmente è disponibile sugli erpici Maschio.

La potenza crescente dei trattori ha portato a sviluppare questo rotante ideale per i trattori serie 8 che superano i 300 cavalli, con picchi di potenza fino ai 400.
 

Il comfort dell'operatore è un 'must'

Ogni regolazione e comando avvengono dal posto di guida: i martinetti idraulici autolivellanti garantiscono un'ottima profondità di lavoro; a richiesta è possibile il passaggio da rigido a flottante anch'esso idraulico; la chiusura per il trasporto è resa assolutamente sicura dagli agganci idraulici di serie.

La sostituzione dei coltelli è rapida e molto pratica grazie al già noto sistema Rapido. Come da tradizione, in questo nuovo modello robustezza ed affidabilità si combinano allasemplicità di manutenzione: un elemento che influenza notevolmente il mantenimento di prezzo dell'usato.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 203.188 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner